Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 giu 2022

Autismo in blue jeans, installazione in banca

4 giu 2022
barbara apicella
Cronaca
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale
I jeans artistici esposti in piazza Carducci all’agenzia del Banco Bpm dopo la mostra in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale

di Barbara Apicella

I jeans artistici e inclusivi sono ritornati a Monza. Dopo essersi fatti ammirare e fotografare in piazza San Pietro Martire e in Villa Reale, adesso fanno capolino in piazza Carducci e precisamente all’agenzia del Banco Bpm. Fino all’1 luglio nelle vetrina della banca rimarranno esposte le opere realizzate dai ragazzi autistici dell’associazione FacciaVista di Vedano al Lambro. I giovani, sotto la guida dell’artista monzese Roberto Spadea, hanno dipinto queste particolari tele dando libero sfogo alla loro creatività. Il progetto parte da lontano, nel 2014 quando Spadea stupì Monza riempiendola di jeans.

Pantaloni in denim ormai smessi che amici e parenti gli avevano regalato e che lui sottoponeva a un particolare processo di trattamento con la resina permettendo così di rimanere ai jeans di rimanere "in piedi". Poi quelle tele tridimensionali trovavano vita nei colori e nella fantasia di Spadea. Un progetto che prima dell’emergenza sanitaria l’artista ha voluto condividere con i colleghi “aut“ dell’associazione FacciaVista. Un sodalizio nato dall’entusiasmo e dalla tenacia di Matteo Perego e Melissa Spadea, i genitori di Alessandro un ragazzo autistico di Seregno con un innato talento per il bello e per l’arte. Così che la sede di Casa Francesco a Vedano è diventata una vera e propria bottega artistica dove Alessandro e altri giovani ragazzi autistici con inclinazione artistica stanno affinando il loro talento sotto la guida di insegnanti ed esperti. E tra le opere realizzate ci sono anche i jeans.

"Io mi sono occupato della prima parte, quella per mettere il tessuto in forma – spiega Spadea –. Poi le opere sono state dipinte dai ragazzi. In un mondo ormai schiavo dell’usa e getta i jeans smessi che si rialzano autonomi e sono pronti a camminare nella città sono il simbolo per valorizzarla e per comunicare che l’autismo esiste e crea con semplicità una sua grande libertà".

Grande curiosità anche tra i clienti della banca. Dichiara Mario Piffarerio, Banco Bpm Direzione Territoriale Milano e Lombardia Nord: "Abbiamo voluto dare continuità al messaggio della mostra “Autismo e Pop Corn“". Intanto ieri i ragazzi autistici sono stati protagonisti di un altro evento sotto il segno dell’arte. Sotto i portici del bar Cavriga del Parco di Monza fino al 16 giugno sono esposti alcuni tavolini artistici realizzati dagli studenti dell’AutAcademy del Parco.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?