Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 apr 2022

Altro che Covid, mercato immobiliare in crescita a Monza e Brianza

Emerge dalla rilevazione relativa al secondo semestre 2021 della Camera di commercio: ecco tutti i prezzi zona per zona

1 apr 2022
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati
La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso riqualificati

Mercato immobiliare in crescita a Monza e in Brianza nel corso del 2021 rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dalla rilevazione relativa al secondo semestre 2021 della Commissione Immobili della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. A Monza in media le case costano 2.995 €mq per gli appartamenti nuovi (classe energetica A-B), con una variazione di +4,9% rispetto all’anno precedente. I valori più alti si confermano nel centro storico con 4.850 €mq in media (+3,2% in un anno) e nella zona ParcoVilla Reale con 4.075 €mq (+4,5%). Stabile la zona Grazie VecchieSan Gerardo con 3.475 euro al mq.

Tra le zone che crescono di più San Biagiovia San Gottardo con 3.525 euro al mq, +7,2%, San CarloLargo Molinetto con 3.025 euro al mq, + 6,1%. In crescita del 6,1% San Fruttuoso con 2.625 euro al mq. Poi ci sono il quartiere via LibertàStadio Nuovo (2.450 €mq, + 11,4%). Un po più economiche San Rocco e Sant’Alessandro con 2.325 euro al mq, cresciute comunque +10,7%. In crescita anche la zona Taccona-Rondò dei Pini che quota 2.425 €mq, con incrementi delle quotazioni del 5,4%, per arrivare ai prezzi più contenuti di Cederna-Cantalupo (2.250 €mq, +7,1%) e Sant’Albino con 2.150 euro al mq (+2,4%). "Dall’analisi degli ultimi dati si conferma la tendenza positiva evidenziata nel 2020 - commenta Beatrice Zanolini consigliera di Camera di commercio -: la Brianza continua ad attrarre per la qualità della vita percepita, con caratteristiche premianti nel post pandemia. La domanda cresce soprattutto per gli edifici recenti, spesso soggetti a interventi di riqualificazione incentivata, indicando un mercato appetibile sia per chi compra casa per viverci, sia come investimento". Anche in Brianza il mercato immobiliare nel 2021 è risultato stabile con valori per il nuovo di circa 2.000 euro al mq. I prezzi delle case nuove valgono mediamente oltre duemila €mq nel quadrante est, con valori medi alti in centro a Vimercate a 3.300 €mq (invariati) e più contenuti ad Arcore (in media 2.500 €mq, stabili) e Agrate (in media 2.400 € mq, +4,4%). Comprare una casa nuova è più conveniente ad Aicurzio (quotazioni massime di 2.000 €mq, +8,1%) e Burago Molgora (2.000 €mq, + 2,6%). A nord valutazioni in crescita a Lissone (2.600 €mq, +4%) e Giussano (2.400 €mq, +9,1%). Nella zona ovest si segnalano Desio (2.450 euro al mq, stabile) e Seregno (2.400 euro al mq). "Il 2021 si è chiuso all’insegna della fiducia - ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, vicepresidente della Camera di commercio -: le prospettive di cambiamento ci mettono nelle condizioni di progettare contesti abitativi nuovi o riqualificati e sostenibili".

"Il privato che opera senza ausilio di un agente immobiliare - ricorda Giulio Carpinelli, vicepresidente FIMAA Milano, Lodi, MB - si è trovato spesso a dover fare i conti con una normativa che se ignorata, produce seri danni anche economici: inquilini morosi, immobile indisponibile o addirittura danneggiato suggeriscono ai proprietari di affidarsi a un professionista".

C.B.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?