Cominciano le iniezioni delle prime dosi a chi non ha ancora aderito alla campagna
Cominciano le iniezioni delle prime dosi a chi non ha ancora aderito alla campagna
di Barbara Calderola e Marco Galvani Vaccini agli over 80, da oggi all’ospedale Vecchio la prima dose anche senza appuntamento. E pure senza aver aderito alla campagna con Aria prima e ora con le Poste. Obiettivo: completare entro domenica la copertura degli ultraottantenni. Un’accelerazione possibile anche grazie all’attivazione delle dieci linee vaccinali nell’ex museo dell’autodromo. Da oggi dunque al Vecchio Umberto I di via Solferino – che già ha ospitato tre linee dedicate alle vaccinazioni del personale scolastico, campagna conclusa oltre una settimana fa con...

di Barbara Calderola

e Marco Galvani

Vaccini agli over 80, da oggi all’ospedale Vecchio la prima dose anche senza appuntamento. E pure senza aver aderito alla campagna con Aria prima e ora con le Poste. Obiettivo: completare entro domenica la copertura degli ultraottantenni. Un’accelerazione possibile anche grazie all’attivazione delle dieci linee vaccinali nell’ex museo dell’autodromo.

Da oggi dunque al Vecchio Umberto I di via Solferino – che già ha ospitato tre linee dedicate alle vaccinazioni del personale scolastico, campagna conclusa oltre una settimana fa con l’immunizzazione di 19mila dei 22mila destinatari – saranno aperte due linee dedicate esclusivamente a chi non è mai stato convocato ma anche a chi non ha ancora aderito alla campagna vaccinale. Nel dettaglio, oggi, domani e venerdì, in via Solferino 16 dalle 9.30 alle 15 verranno accolti gli over 80; mentre sabato e domenica i grandi anziani non convocati potranno ricevere la prima dose all’autodromo con ingresso da via Santa Maria delle Selve a Biassono a partire dalle 8.30.

L’indicazione è che all’ospedale Vecchio si presentino i residenti a Monza, Brugherio e Villasanta. Per gli altri ultraottantenni invece sono a disposizione i punti attivati dall’Asst Brianza. La decisione di indirizzare al Vecchio ospedale gli ultimi over 80 punta a evitare disagi al San Gerardo di via Pergolesi, dove quotidianamente vengono accolti gli anziani con prenotazione. Stesso motivo che lunedì ha portato l’ospedale ad avvisare alcuni utenti ultraottantenni prenotati al San Gerardo che, invece, martedì mattina si sarebbero dovuti presentare al Vecchio, per "prevenire gli assembramenti che si sarebbero potuti creare a causa dell’elevato numero di prenotazioni e dell’abitudine da parte degli utenti stessi di anticipare l’orario", spiegano dall’Asst.

Un cambio di programma che ieri mattina ha fatto i conti con "alcuni problemi tecnici della linea informatica non dipendenti dalla nostra organizzazione che hanno rallentato il flusso determinando una maggiore attesa". Per accorciare i tempi, quindi, infermieri e medici hanno comunque effettuato le vaccinazioni rimandando l’inserimento dei dati alla ripresa del funzionamento dei computer. E per evitare che possano ripetersi attese all’aria aperta, "abbiamo allestito uno spazio al coperto dedicato all’accoglienza". Sul fronte dei contagi, nel giorno in cui il dato dei nuovi positivi è crollato a 64 per effetto del basso numero di tamponi effettuati in regione nei giorni di festa (10.467 rispetto ai soliti oltre 50mila), i ricoverati all’ospedale San Gerardo sono 263 di cui 33 in terapia intensiva.

Anche a Vimercate da stamane accesso libero per gli over 80 ancora senza vaccino ai centri dell’Asst Brianza, negli ospedali di Carate e Vimercate e al PalaBancoDesio. Il consiglio: fissare l’appuntamento usando “Accoda“, cui si accede dal sito www.asst-brianza.it.