Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
4 mag 2022

Al Bloom il respiro della montagna con musica travolgente e onirica

Dalla proiezione di un documentario su una scalatrice iraniana ai concerti di Fitzsimmons e Jack Jaselli

4 mag 2022
fabio luongo
Cronaca

di Fabio Luongo

La montagna con gli occhi e lo spirito delle donne, iraniane e italiane. E poi la canzone d’autore, dall’America, dal Nord Europa e dall’Italia, senza dimenticare la carica travolgente del funk mescolato al rock di marca grunge. Sono gli appuntamenti che animeranno il Bloom di via Curiel. Si comincerà domani alle 20.30 con un incontro della rassegna “Fra Terra e Cielo - Cinema e montagna”, per raccontare storie di dignità, ambiente, convivenza con la natura e attraversamenti di luoghi e culture: si partirà con la proiezione del docu-film “Climbing Iran” di Francesca Borghetti, sulla free climber iraniana Nasim Eshqi, scalatrice che con il suo sport prova a scavalcare i pregiudizi e i codici tradizionali del suo Paese.

Subito dopo la scrittrice e viaggiatrice Guendalina Sibona racconterà il suo libro “Un giorno ancora - Il mio viaggio dentro il Tor”. Biglietto d’ingresso 6 euro, ridotto a 4 euro per under 26 e over 65. Venerdì alle 22 si accenderà l’impianto musicale del centro multiculturale mezzaghese, con il primo concerto della settimana: a salire sul palco di via Curiel saranno i What A Funk (nella foto sopra), trascinante trio crossover che sposa funk e grunge. Biglietto 10 euro.

Tutt’altre atmosfere sabato alle 21 quando al Bloom arriverà il cantautore americano William Fitzsimmons, che tornerà a calcare i palchi italiani dopo 3 anni di assenza. L’artista statunitense è apprezzato a livello internazionale per la sua capacità di fondere forza e fragilità, in un sound toccante e guidato da una voce intensa e inconfondibile.

Grazie anche alla sua esperienza di polistrumentista, propone una miscela acustica di indie, folk, tratti elettronici e strumenti orchestrali.

Ad aprire la serata ci saranno il cantautore norvegese Beharie, che fonde il soul tradizionale con tocchi elettronici, e il cantante e chitarrista milanese Jack Jaselli (foto sotto), cantautore giramondo che intesse storie “on the road” su un tappeto rock, soul e blues con incursioni nel funk.

Biglietto d’ingresso 20 euro. Ma il centro mezzaghese non è solo musica e incontri. Per tutta la settimana saranno in funzione le poltroncine rosse di BloomCinema: oggi alle 18 e alle 21 si potrà vedere “C’mon C’mon” di Mike Mills, con Joaquin Phoenix; domani alle 18, venerdì e domenica alle 20.30 e sabato alle 19 sarà invece proiettato “Atlantis” di Valentyn Vasjanovyc, ambientato in un ipotetico ma realistico dopoguerra nell’Ucraina post conflitto con la Russia.

Fino a venerdì sulle pareti del Bloom, inoltre, si potranno ammirare le opere della mostra collettiva “Riflessi”, con le creazioni di 17 artisti under 25.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?