Quotidiano Nazionale logo
24 gen 2022

Aicurzio contrasta il declino puntando sul bene: dai Templari al sogno di borgo solidale

Il paesino si candida ad accogliere giovani autistici e persone fragili, ai quali offrire un percorso di aiuto, lavoro e autonomia

barbara calderola
Cronaca
pintus Aicurzio ilC
Il complesso dell'ex tessitura Passoni ad Aicurzio

Aicurzio (Monza e Brianza) - Un paesino che prova a contrastare il proprio declino puntando sul bene. E lo fa usando come motore la storia. Un intero territorio si candida ad accogliere le persone più fragili, autistici in particolare, per costruire con famiglie e ragazzi lavoro e autonomia. Un incastro perfetto che ha bisogno di soldi per la riqualificazione degli edifici storici coinvolti nel progetto e che si trasformeranno in residenze protette, poliambulatori, centro diurno, abitazioni per il ‘dopo di noi’: un modello.

Dai Templari a Borgo solidale che ruota attorno a un "welfare innovativo", spiega il sindaco Matteo Baraggia (nella foto più in basso) . È il salto possibile che Aicurzio ha messo in cantiere da un paio d’anni e ora si candida a strappare i 20 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione per il progetto pilota di recupero dei piccoli centri che rischiano di scomparire dalla cartina geografica. Una ricerca allargata all’intero territorio lombardo, ma in Brianza c’è un solo candidato. "Siamo noi e non a caso", dice gonfiando il petto d’orgoglio il primo cittadino.

Dalla finestra del suo ufficio indica il dedalo di vie e viuzze dove il tempo sembra essersi fermato al Medio Evo. Uno scenario perfetto con un problema di spopolamento certificato dai numeri. "Meno 30% di residenti dal 2002 a oggi. Nel cuore del paesino allora abitavano in 705, adesso scesi a 487 (su 2mila anime). Recuperando i nostri tesori, Villa Malacrida, Villa Parravicini, l’ex tessitura Passoni, una piccola Crespi con fattoria e campi per l’agricoltura e una dimora padronale, il palazzo comunale e il suo giardino, le case canoniche del 1.200 e l’intera Castel Negrino, offriremo una vita con tutte le possibilità a tante persone fragili".

false
false
Il sindaco Baraggia nel complesso di Villa Malacrida
Il sindaco Baraggia nel complesso di Villa Malacrida

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?