Quotidiano Nazionale logo
15 feb 2022

Triuggio, il polmone verde del Chignolo diventa meta di escursioni

L’obiettivo è promuovere la fruibilità turistico-didattica per tutta l’area. Allo studio interventi d’ingegneria naturalistica uniti a pratiche forestali tradizionali

sonia ronconi
Cosa Fare
Il Comune investirà 240mila euro in tre anni per il progetto straordinario
Il Comune investirà 240mila euro in tre anni per il progetto straordinario

Triuggio (Monza e Brianza) - Grazie al progetto il “Bosco in città“ il polmone verde del Chignolo diverrà una rete escursionistica e uno spazio didattico. Il progetto di pre-fattibilità, vincitore del concorso lanciato dalla Giunta Cicardi con l’ambizioso obiettivo di riqualificare, valorizzare e fare un totale restyling ambientale all’area verde, è stato pubblicato. Il concorso è stato vinto dal “Raggruppamento Temporaneo Progetto Verde Francesca Oggioni e altri“, una squadra di professionisti a cui saranno affidate le prossime fasi della progettazione dell’opera green definitiva ad esecutiva. La chiusura della prima fase è prevista entro giugno, per poi decollare con gli interventi. L’amministrazione guidata da Pietro Cicardi investirà 240mila euro in tre anni nel Bilancio di previsione per il progetto straordinario “Il Bosco in città“, relativo alla riqualificazione e fruibilità dell’area del Chignolo. Si tratta di un importante novità che riguarderà il prossimo triennio.

Sono diversi anche gli investimenti Paes (Piani d’azione per per l’energia sostenibile): realizzazione di impianti fotovoltaici nelle scuole, in municipio e per gli spogliatoi del campo da calcio. "Il progetto di riqualificazione del Bosco del Chignolo è ancora da costruire – spiega il consigliere Raffaele Comi, con delega all’Ambiente – L’obiettivo è valorizzare tutto il paese dal punto di vista della fruibilità turistico-didattica; in quest’ottica il Bosco del Chignolo rappresenta un punto focale per tutta la realtà della Brianza".

L’obiettivo è quello di rendere l’area verde più fruibile per la cittadinanza . Non solo. Di tramutare “Bosco in Città“ in un punto di riferimento d’eccellenza nella rete escursionistica di tutto il territorio e per la Brianza. L’idea della giunta è di coinvolgere tutti i residenti, presentando la proposta alle parti sociali e politiche e ovviamente anche le associazioni del territorio e alle scuole, proprio con l’obiettivo di capire e migliorare una proposta culturale, sociale e ambientale.

Un intervento molto ambizioso che sarà concretizzato nel triennio 2022-2024. Le opere di sistemazione ambientale previste saranno realizzate unendo l’ingegneria naturalistica alle pratiche forestali tradizionali.
Altra novità sarà la valorizzazione escursionistica dell’area che vedrà la ricostruzione di un sistema di percorsi, ripristinando alcuni tratti originali . Tale percorso sarà dotato di un’apposita cartellonistica per valorizzare le peculiarità geologiche, ambientali, paesaggistiche e storico-tradizionali per la storia locale. Il polmone verde del Chignolo con questo progetto si accinge a fare un salto nel futuro e sarà usufruibile a 360 gradi diventando un ‘area verde ultramoderna di grande impatto ambientale e di fruibilità.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?