Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 mag 2022

Ucraina, Mosca frena: "Non ci sarà (ora) referendum per annessione Kherson"

"Il nostro compito è ristabilire l'ordine, annunceremo in futuro il plebiscito". E intanto l'ambasciatore russo a Londra esclude l'uso di armi nucleari tattiche

29 mag 2022
This photo taken on May 20, 2022, shows local residents on the street in Kherson, amid the ongoing Russian military action in Ukraine. (Photo by Olga MALTSEVA / AFP)
Abitanti di Kherson in strada
This photo taken on May 20, 2022, shows local residents on the street in Kherson, amid the ongoing Russian military action in Ukraine. (Photo by Olga MALTSEVA / AFP)
Abitanti di Kherson in strada

Non ci sarà un referendum per l'annessione alla Russia della regione ucraina di Kherson, occupata dall'esercito di Mosca, finché non cesseranno i combattimenti; lo ha detto il vice capo civile-militare dell'amministrazione nominata da Mosca, Kirill Stremousov, secondo quanto riporta il britannico Guardian. "Annunceremo più avanti quando avrà luogo una sorta di votazione o plebiscito, ma non sarà oggi e non sarà domani perché il nostro compito principale è ristabilire l'ordine e organizzare un sistema amministrativo nella regione di Kherson", ha spiegato Stremousov.

Dall'Inghilterra arriva un altro segnale "distensivo" russo. L'ambasciatore russo nel Regno Unito, Andrey Kelin, in un'intervista alla Bbc ha escluso che il suo Paese userà armi nucleari tattiche nel conflitto ucraino. Il ricorso a queste armi "non ha nulla a che fare con l'attuale operazione in corso", afferma Kelin spiegando che Mosca ha disposizioni molto rigide per il loro impiego soprattutto quando è minacciata l'esistenza dello Stato. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?