Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
9 mar 2022
andrea morleo
Esteri
9 mar 2022

Ucraina perché è così importante? Titanio, uranio (ma non solo) il tesoro conteso

Crocevia tra Europa, Russia e Oriente, il suo territorio fa gola per le preziose materie prime e l'immensa produzione agricola

9 mar 2022
andrea morleo
Esteri
featured image
La mappa della situazione in Ucraina
featured image
La mappa della situazione in Ucraina

La guerra in Ucraina è entrata nel quattardicesimo giorno di combattimenti. Erano le prime ore dell'alba di mercoledì 23 febbraio scorso quando Vladimir Putin ha ordinato all'esercito russo di varcare i confini aprendo di fatto una guerra che lo "zar" russo ha sin da subito definito un'"azione di peace-keeping" in aiuto delle popolazioni filorusse delle autoproclamate Repubbliche del Donbass, Donetsk e Lugansk. Le mire espansionistiche dello "zar" Putin che punta ad annettersi i territorio appartenuti all'impero russo non è l'unica ragione che ha lo ha spinto ad aggredire Kiev. L'Ucraina infatti riveste un'importanza geopolitica notevole perché occupa una posizione strategia di crocevia tra l'Europa a ovest, l'immenso territorio della Russia a est ed è anche il natuirale anello di congiunzione con l'Oriente, come lo era in fondo l'Afghanistan non a caso finito anch'esso invaso dall'Armata Rossa. L'Ucraina però fa gola anche per ragioni economiche perché nasconde un prezioso tesoro di materie prime, titanio e uranio in primis, ma anche gas naturale. Non solo: l'Ucraina è considerata il granaio d'Europa, è al secondo posto al mondo nella produzione di orzo e da sola può soddisfare i bisogni alimentari di 600 milioni di persone. Ecco perché la sua indipendenza è fondamentale per le democrazie occidentali.

Le riserve minerarie dell'Ucraina:

  • 1° posto in Europa nelle riserve di minerali di uranio;
  • 2° posto in Europa e 10° posto nel mondo in termini di riserve di minerale di titanio;
  • 2° posto nel mondo in termini di riserve esplorate di minerali di manganese (2,3 miliardi di tonnellate, o il 12% delle riserve mondiali);
  • 2° posto al mondo in termini di riserve di minerale di ferro (30 miliardi di tonnellate);
  • 2° posto in Europa in termini di riserve di minerali di mercurio;
  • 3° posto in Europa (13° posto nel mondo) per le riserve di gas di scisto (22 trilioni di metri cubi)
  • 4° posto nel mondo per il valore totale delle risorse naturali;
  • 7° posto nel mondo per le riserve di carbone (33,9 miliardi di tonnellate)

L'Ucraina è un importante paese agricolo:

  • 1° posto in Europa in termini di superficie coltivabile;
  • 3° posto al mondo per superficie di terra nera (25% del volume mondiale);
  • 1° posto al mondo nelle esportazioni di girasole e olio di girasole;
  • 2° posto al mondo nella produzione di orzo e 4° posto nelle esportazioni di orzo;
  • 3° produttore e 4° esportatore mondiale di mais;
  • 4° produttore mondiale di patate;
  • 5° produttore mondiale di segale;
  • 5° posto al mondo nella produzione di api (75.000 tonnellate);
  • 8° posto al mondo nell'esportazione di grano;
  • 9° posto al mondo nella produzione di uova di gallina;
  • 16° posto al mondo nelle esportazioni di formaggio.

L'Ucraina è un importante paese industrializzato:

  • 1° in Europa nella produzione di ammoniaca;
  • 2° in Europa e 4° nel mondo per il sistema di gas naturale;
  • 3° posto in Europa e 8° al mondo in termini di capacità installata di centrali nucleari;
  • 3° posto in Europa e 11° al mondo in termini di lunghezza della rete ferroviaria (21.700 km);
  • 3° posto al mondo (dopo gli Stati Uniti e la Francia) nella produzione di localizzatori e attrezzature di localizzazione;
  • 3° esportatore di ferro nel mondo
  • 4° esportatore mondiale di turbine per centrali nucleari
  • 4° produttore mondiale di lanciarazzi;
  • 4° posto al mondo nelle esportazioni di argilla
  • 4° posto al mondo nelle esportazioni di titanio
  • 8° posto al mondo nelle esportazioni di minerali e concentrati;
  • 9° posto al mondo nelle esportazioni di prodotti dell'industria della difesa;
  • 10° produttore mondiale di acciaio (32,4 milioni di tonnellate).

Se vuoi rimanere sempre aggiornato sulla guerra in Ucraina, iscriviti alla nostra newsletter cliccando sullo spazio specifico alla fine di questo articolo

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?