Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
2 mar 2022
2 mar 2022

Guerra in Ucraina, Oms: urge corridoio umanitario

Il dg dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: c'è un'assoluta necessità di stabilire un corridoio per consentire un accesso sicuro e continuo per gli operatori umanitari 

2 mar 2022
Firefighters work to contain a fire in the complex of buildings housing the Kharkiv regional SBU security service and the regional police, allegedly hit during recent shelling by Russia, in Kharkiv on March 2, 2022. (Photo by Sergey BOBOK / AFP)
Devastazione nelle strade di Kharkiv
Firefighters work to contain a fire in the complex of buildings housing the Kharkiv regional SBU security service and the regional police, allegedly hit during recent shelling by Russia, in Kharkiv on March 2, 2022. (Photo by Sergey BOBOK / AFP)
Devastazione nelle strade di Kharkiv

Il direttore generale dell'Oms (l'Organizzazione Mondiale della Sanità), Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha chiesto l'urgente apertura di un corridoio umanitario a Kiev per fornire assistenza ai residenti bisognosi. Ne ha parlato in un briefing a Ginevra. "C'è un'assoluta necessità di stabilire un corridoio per consentire un accesso sicuro e continuo per gli operatori umanitari e fornire rifornimenti alle persone che hanno bisogno", ha detto in un briefing a Ginevra. "L'Oms è sul campo e sta lavorando con i partner per dare una risposta, valutare l'impatto del conflitto sulla salute delle persone e sul sistema sanitario, e per fornire scorte mediche", ha spiegato il Dg. "La prima spedizione arriverà domani in Polonia: sono comprese 36 tonnellate di forniture per la cura dei traumi e la chirurgia d'urgenza per soddisfare le esigenze di 1.000 pazienti e altre forniture sanitarie per soddisfare le esigenze di 150.000 persone".  Nei giorni scorsi Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'agenzia ginevrina, ha annunciato lo stanziamento di altri 3,5 milioni di dollari del Fondo Oms per le emergenze (Cfe), finalizzati all'acquisto e alla consegna di forniture mediche urgenti. Il supporto sanitario umanitario dell'Oms aumenterà in corrispondenza dell'aggravarsi della situazione e dei bisogni.

"Siamo profondamente preoccupati in relazione a notizie di attacchi contro strutture sanitarie e operatori di sanità", ha detto Tedros aprendo una conferenza stampa. "Abbiamo ricevuto - ha continuato - diverse notizie non confermate di attacchi su ospedali e infrastrutture e di un incidente confermato, la scorsa settiana, in cui un ospedale è finito attacco di armi pesanti, uccidendo quattro persone e ferendone dieci, tra cui anche sei operatori sanitari".  L'Oms sta verificando la veridicità di informazioni relative a diversi altri incidenti. L'agenzia Onu, dal canto suo, ha ribadito l'appello all'apertura di corridoi umanitari per garantire la fornitura di materiali sanitari, a partire dall'ossigeno. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?