Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 mar 2022
3 mar 2022

Guerra in Ucraina, Zelensky: "Ricostruiremo le città, la Russia dovrà risarcire i danni"

Il leader si rivolge direttamente anche ai soldati del Cremlino: "Andate a casa, proteggete i vostri cittadini"

3 mar 2022
Il presidente Zelensky
Il presidente Zelensky
Il presidente Zelensky
Il presidente Zelensky

Kiev (Ucraina), 3 marzo 2022 - La Russia pagherà per tutti i danni inflitti all'Ucraina, ha detto oggi il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, promettendo di "sarà ricostruito ogni edificio" distrutto dagli attacchi russi. "Ricostruiremo ogni edificio, ogni strada, ogni città e diciamo alla Russia: imparate la parola 'risarcimenti'", ha commentato il presidente ucraino in un nuovo messaggio video. "Ci ripagherete completamente per tutto ciò che avete fatto contro il nostro Stato, contro ogni ucraino. Non abbiamo altro da perdere, se non la nostra libertà", ha proseguito. Sul fronte militare, Zelensky ha spiegato che attualmente "le linee di difesa dell'Ucraina stanno reggendo, ma i bombardamenti russi non danno tregua dalla mezzanotte. Comunque il cambiamento nella tattica russa, ovvero la decisione di prendere di mira le aree civili, dimostra che l'Ucraina è riuscita a resistere al piano di Mosca che puntava a una rapida vittoria con un assalto di terra".

Il presidente ucraino si è anche rivolto direttamente ai soldati russi e ha chiesto loro "andare a casa. Andate nella vostra casa. Proteggete le persone che parlano il russo in Russia". Citando Vladimir Putin ha detto che ''dovrebbe difendere casa sua, non il mondo intero''. Quella di Zelensky sembra una risposta al leader del Cremlino, secondo il quale l'aggressione militare sarebbe finalizzata a proteggere le persone di lingua russa che vivono in Ucraina.

Guerra Ucraina, Lavrov: "Una soluzione la troveremo"

Intanto, ammonterebbero a circa 9.000, secondo i militari ucraini, le perdite da parte russa dal 24 febbraio, quando è iniziata l'offensiva militare contro Kiev. Un nuovo bilancio viene riportato da Ukrinform dopo che già nelle scorse ore in un video il presidente Zelensky parlava di circa 9.000 soldati russi uccisi. Gli ucraini riferiscono anche della distruzione di 217 tank e 90 sistemi di artiglieria, lanciarazzi multipli oltre a velivoli, blindati, due unità navali e tre droni. Ieri il ministero della Difesa russo ha fornito per la prima volta un bilancio ufficiale delle perdite con la conferma di 498 soldati russi caduti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?