Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 mag 2022

Ucraina, guerra totale: colpita anche la Transcarpazia, è la prima volta

La regione confina con l'Ungheria. Bombardamenti su stazioni ferroviarie e centrali elettriche del Paese. I russi rivendicano gli obiettivi raggiunti

3 mag 2022
Dark smoke rises following an air strike in the western Ukrainian city of Lviv, on May 3, 2022. (Photo by Yuriy Dyachyshyn / AFP)
Colonna di fumo a Leopoli, dopo un bombardamento
Dark smoke rises following an air strike in the western Ukrainian city of Lviv, on May 3, 2022. (Photo by Yuriy Dyachyshyn / AFP)
Colonna di fumo a Leopoli, dopo un bombardamento

Kiev - Si amplia sempre di più il conflitto in Ucraina. Oggi è stata colpita per la prima volta la Transcarpazia, regione che confina con l'Ungheria nell'Ucraina occidentale, che finora era scampata alle armi dell'invasore russo.  "Un missile è caduto in una zona montuosa della Transcarpazia. I servizi stanno lavorando sul posto, stiamo chiarendo le informazioni sui feriti e le possibili vittime", ha detto il governatore di questa regione, Viktor Mikita, su Telegram.

D'altra parte la Russia, che ha dato il via all'assalto finale all'Azovstal, lo stabilimento diventato l'ultimo baluardo ucraino a Mariupol, rivendica i nuovi obiettivi raggiunti. Il ministero della Difesa russo ha comunicato che l'artiglieria russa ha colpito oggi oltre 400 obiettivi delle forze armate ucraine, uccidendo quasi 200 soldati ucraini. "Le unità di artiglieria hanno colpito 11 punti di controllo, 54 postazioni di tiro di unità di artiglieria ucraine, due depositi di carburante, nonché 342 roccaforti e aree di concentrazione di truppe ucraine e attrezzature militari", ha affermato il portavoce del ministero Igor Konashenkov. 

In Ucraina nelle ultime ore sono anche state colpite sei stazioni ferroviarie dai bombardamenti russi, secondo quanto riferisce il presidente delle ferrovie ucraine, Alexander Kamyshin, citato dall'agenzia Unian. Non sono segnalati morti o feriti tra il personale delle ferrovie o tra i passeggeri, ma i danni provocati "sono gravi", secondo Kamyshin. Questa sera esplosioni erano state segnalate nelle regioni di Leopoli, Dnipro, Kiev e Kirovohrad. 

Il sindaco di Leopoli, Andiy Sadovyi, ha pubblicato su Twitter alcune foto delle stazioni elettriche in fiamme, dopo essere state colpite dai missili russi. Il sindaco ha riferito che una persona è rimasta ferita durante l'attacco. L'incendio poi è stato domato.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?