Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

Slovacchia: orsa aggredisce turisti. Un escursionista perde la guancia

L'animale voleva proteggere i suoi tre cuccioli

DAM3EH European brown bear (Ursus arctos arctos), on a boulder in forest, Germany, Bavaria, Bavarian Forest National Park orso
Orso bruno (Archivio)

In Slovacchia, un'orsa ha aggredito due turisti vicino al villaggio Hrinova nella regione di Detva, nell'area centrale del paese. L'incidente è avvenuto ieri sera. Secondo il quotidiano locale Sme, uno dei turisti è stato gravemente ferito e trasportato in ospedale in elicottero. "Uno degli uomini ha perso una guancia" ha detto al sito sme.sk Vladimira Fabriciusova, la direttrice dell'Area paesaggistica protetta di Polana, arrivata sul posto con i soccorritori.

Secondo la fonte l'orsa avrebbe voluto proteggere i suoi tre cuccioli: si sarebbe, forse, sentita minacciata dagli escursionisti. I due uomini, di 45 e 49 anni, erano andati a fare una passeggiata e avevano lasciato l'albergo da una mezz'ora quando sono stati attaccati. "Uno dei due è stato morso ad una mano, ma si è arrampicato su un albero dal quale ha telefonato per chiedere aiuto. L'altro è rimasto a terra ferito agli arti e al viso", hanno riferito i vigili del fuoco. Nell'ultima settimana ci sono state almeno tre aggressioni analoghe e l'anno scorso è rimasto ucciso un uomo di 55 anni nel nord della Slovacchia.

Lo scorso autunno a Frosinone un orso si era arrampicato sul balcone di un'abitazione in cui si trovavano marito e moglie. L'uomo, per evitare di essere aggredito, si gettò dal balcone. Nel 2020 ad Andalo, in Trentino, un carabiniere di 24 anni fu preso di mira da un orso bruno sbucato all'improvviso dalla vegetazione. L'uomo si era frapposto fra l'animale e un'amica che lo stava accompagnanado in una passeggiata. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?