Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
29 mar 2022
29 mar 2022

Guerra e sanzioni, gli oligarchi russi investono nel mattone a Dubai e in Turchia

I super ricchi cercano di mettere al sicuro i propri soldi nei Paesi che hanno mantenuto voli e rapporti commerciali con Mosca

29 mar 2022
Dubai Marina
Dubai
Dubai Marina
Dubai

In fuga dalle sanzioni occidentali, gli oligarchi russi più ricchi, molti dei quali hanno perso decine di miliardi di euro nei loro interessi economici, hanno iniziato a investire i loro soldi nel settore immobiliare in Turchia e negli Emirati Arabi Uniti.

Alcuni cercano una casa di proprietà dove trasferire le famiglie durante il conflitto in corso, altri comprano case, ville e terreni come investimento sicuro. Uno dei co-fondatori della Real Estate Company di Istanbul ha detto che da soli vendono da sette a otto proprietà a clienti giornalieri che arrivano dalla Russia. Il pagamento viene spesso effettuato in contanti. E gli stessi russi portano con sé l'oro. Ci sono anche clienti che acquistano tre o quattro appartamenti contemporaneamente.  Una situazione simile si verifica a Dubai. Qui, alcune delle società immobiliari più quotate hanno assunto agenti di lingua russa per soddisfare gli interessi dei numerosi nuovi clienti.

Sia gli Emirati Arabi Uniti che la Turchia mantengono i voli per la Russia. Proprio la scorsa settimana, il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, ha invitato i miliardari russi a continuare a fare affari in Turchia. Incalzato dalle domande dei giornalisti che durante un evento finanziario chiedevano chiarimenti su un megayacht di proprietà del miliardario russo Roman Abramovich attraccato nel sud-ovest della Turchia, Cavusoglu ha detto chiaramente: "Non partecipiamo alle sanzioni. Applichiamo solo quelle decise dalle Nazioni Unite. I cittadini russi possono assolutamente visitare il nostro Paese". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?