Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
8 mar 2022
8 mar 2022

Ucraina, identificata la mamma uccisa a Irpin mentre fuggiva con i due figli

Si chiamava Tatiana Perebeynos e con lei c'erano Alise e Nikita. Non era scappata prima perché stava curando la madre malata

8 mar 2022
epa09806182 Two bodies of civilians who were killed while attempting to flee the city lie covered on a street in Irpin city near from Kyiv (Kiev), Ukraine, 06 March 2022. At least two civilians were killed as people on 06 March were trying to leave heavy shelling in the town of Irpin in the outskirts of Kiev. Russian troops began a military operation in Ukraine on 24 February leading to a massive exodus of Ukrainians to neighboring countries as well as internal displacements.  EPA/OLEKSANDR RATUSHNIAK ATTENTION EDITORS: GRAPHIC CONTENT
L'immagine che ha fatto il giro del mondo: una mamma uccisa con i suoi figli a Irpin
epa09806182 Two bodies of civilians who were killed while attempting to flee the city lie covered on a street in Irpin city near from Kyiv (Kiev), Ukraine, 06 March 2022. At least two civilians were killed as people on 06 March were trying to leave heavy shelling in the town of Irpin in the outskirts of Kiev. Russian troops began a military operation in Ukraine on 24 February leading to a massive exodus of Ukrainians to neighboring countries as well as internal displacements.  EPA/OLEKSANDR RATUSHNIAK ATTENTION EDITORS: GRAPHIC CONTENT
L'immagine che ha fatto il giro del mondo: una mamma uccisa con i suoi figli a Irpin

Kiev - Se c'è una foto che più delle altre riassume la tragedia ucraina, è quella dei corpi di tre civili colpiti, domenica, mentre cercavano di mettersi in salvo a Irpin. I teli insansuinati li coprono, accanto hanno i bagagli: una vita racchiusa nei trolley, ma finita sotto i colpi russi. Ora arriva almeno la dignità di un nome: la donna, madre dei due ragazzi morti con lei, è Tatiana Perebeynos - lo riferisce il New York Post -, un'operaia IT che non era fuggita prima perché si prendeva cura della madre malata.

Perebeynos, i suoi due figli Alise e Nikita e un uomo con cui stavano viaggiando sono stati uccisi quando le forze russe hanno sparato contro di loro mentre stavano fuggendo da Irpin. L'immagine della famiglia che giace morta sul marciapiede ha catturato l'attenzione del mondo, e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha promesso di dare la caccia e uccidere "ogni bastardo" responsabile della loro morte.

Mikita Mikado, un investitore nella startup in cui lavorava la donna, ha pubblicato l'immagine su Facebook e ne ha confermato la sua morte. "Purtroppo, la sua famiglia non ha potuto lasciare Irpin prima a causa della madre malata", ha scritto in un post commemorando la madre uccisa e esortando i suoi seguaci a donare per gli sforzi di recupero in Ucraina.  "Non ci sono parole per descrivere il nostro dolore o per riparare il nostro dolore. Ma per noi è fondamentale non lasciare che Tania e i suoi figli Alise e Nikita rimangano solo statistiche. La sua famiglia è stata vittima del fuoco non provocato sui civili, che secondo qualsiasi legge è un crimine contro l'umanità", ha aggiunto l'uomo. "L'esercito russo è criminale e dovrebbe essere fermato. I nostri cuori sono spezzati. Le nostre preghiere sono per tutti gli ucraini, che stanno lottando per il loro diritto di esistere". 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?