Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 mar 2022
21 mar 2022

Guerra Ucraina, sospeso il gran maestro russo di scacchi

La Federazione Internazionale squalifica Sergej Kariakin sostenitore dell'invasione dell'Ucraina.

21 mar 2022
featured image
Sergey Karjakin
featured image
Sergey Karjakin

Sei mesi di squalifica da tutte le competizioni ufficiali per avere manifestato sostegno all'intervento militare russo in Ucraina: questa la decisione presa dalla Federazione scacchistica internazionale (Fide) nei confronti di Sergej Kariakin, grande maestro, uno dei più forti giocatori del mondo. Il provvedimento comporterà l'esclusione dal cosiddetto Torneo dei Candidati, in programma nelle prossime settimane, che designerà lo sfidante al titolo di campione mondiale attualmente detenuto dal norvegese Magnus Carlsen.

Chi è

Sergej Kariakin è nato nel 1990 a Sinferopoli, in Crimea. Enfant prodige della scacchiera, diventò grande maestro nel 2003, da tesserato per l'Ucraina, a 12 anni e 7 mesi. Nel 2010 passò alla Russia. Sin dalla fine di febbraio la Fide aveva preso una serie provvedimenti a carico delle federazioni di Russia e Bielorussia. 

Motivo

"Le dichiarazioni di Sergey Karjakin sul conflitto militare in corso in Ucraina hanno portato a un numero considerevole di reazioni sui social media e altrove, in gran parte negative verso le opinioni espresse da Sergey Karjakin", si legge nella decisione dell'associazione. Un altro Gran Maestro Sergei Shipov è stato invece ritenuto non colpevole di violazione del Codice Etico. «In confronto a Sergey Karjakin, Sergei Shipov è considerevolmente meno conosciuto e ha, quindi, una piattaforma (social, ndr) meno potente. Le dichiarazioni fatte da Sergei Shipov sono anche di carattere leggermente diverso e meno provocatorio di quelle fatte da Karjakin

Alla luce dell’intensificarsi delle violenze e della conseguente emergenza umanitaria in Ucraina, le testate del Gruppo Monrif (Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) hanno deciso di lanciare una raccolta fondi per rispondere alle enormi necessità della popolazione ucraina. 

PER DONARE PER L’EMERGENZA UCRAINA TRAMITE BONIFICO

Intestatario: Editoriale Nazionale

Banca: Unicredit SPA

IBAN: IT 78 H 02008 02435 000106364800

Causale: UN AIUTO PER L’UCRAINA

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?