Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 mar 2022

Guerra in Ucraina, la Russia: "Stop attacchi con corridoi umanitari per evacuare i civili"

Lo ha cominicato il ministero della Difesa di Mosca

3 mar 2022
epa03884605 Security services of the CIS countries in action as they take part in the second stage of anti-terrorist drill 'Ala-Too - Anti-terror 2013', on a training ground outside Bishkek, Kyrgyzstan, 26 September 2013.The aim of the drill is detection, blocking and destruction of the opponent's invasion. Russia, Ukraina,  Kazakhstan, Kyrgyzstan, Tajikistan are the members of the Commonwealth of Independent States (CIS).  EPA/IGOR KOVALENKO
Crisi Ucraina
epa03884605 Security services of the CIS countries in action as they take part in the second stage of anti-terrorist drill 'Ala-Too - Anti-terror 2013', on a training ground outside Bishkek, Kyrgyzstan, 26 September 2013.The aim of the drill is detection, blocking and destruction of the opponent's invasion. Russia, Ukraina,  Kazakhstan, Kyrgyzstan, Tajikistan are the members of the Commonwealth of Independent States (CIS).  EPA/IGOR KOVALENKO
Crisi Ucraina

I Russi saberrero pronti a sospendere gli attacchi militari e creare corridoi umanitari per permettere alla popolazione civile ucraina di lasciare il Paese. Il ministero della Difesa Russo ha infati annunciato una "Pausa nelle operazioni militari russe in Ucraina per evacuare i civili attraverso corridoi umanitari".

"Siamo pronti a creare corridoi umanitari ovunque, in qualsiasi momento". Lo ha detto il ministro della Difesa russo, secondo quanto riporta l'Interfax.

"La parte russa ha già creato tutte le condizioni necessarie per un'evacuazione sicura. Siamo pronti in qualsiasi momento e in qualsiasi direzione per creare i corrispondenti corridoi umanitari", ha affermato - secondo quanto riporta la Tass - il capo del centro di controllo della difesa nazionale russo, Mikhail Mizintsev in una riunione del quartier generale del coordinamento sulla risposta umanitaria.

La Russia sarebbe anche pronta al dialogo con l'Occidente sulle garanzie di sicurezza e su questioni relative alla stabilità strategica. Lo ha detto il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, alla Rbc, secondo quanto riferisce la Tass.

"Chiedo al Ministero degli Esteri della Federazione Russa di avviare urgentemente un lavoro mirato su tutti i siti internazionali per organizzare un'influenza effettiva sul regime di Kiev, e anche sulle amministrazioni di dette aree popolate, comprese le grandi citta', per fermare immediatamente l'illegalita' di azioni contro i civili e anche i cittadini di stati stranieri", ha affermato.  "E' necessario creare corridoi umanitari nel piu' breve tempo possibile per tutti i cittadini che desiderano partire per aree sicure, ha affermato

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?