Quotidiano Nazionale logo
4 gen 2022

Covid: morti i gemelli "extraterrestri" Bogdanoff, stelle no vax della tv francese

Sono mancati a sei giorni di distanza l'uno dall'altro. Presentarono programmi di fantascienza e divulgazione

Morti di Covid a sei giorni di distanza l'uno dall'altro. Entrambi noti personaggi della tv. Entrambi immediatamente riconoscibili, almeno in Francia, per il loro volto trasfigurato nel corso degli anni, forse per interventi di chirurgia plastica, seppure da loro sempre negati. Entrambi accusati di aver diffuso, specialmente negli anni più recenti, teorie complottiste in rete e sui social. Entrambi, a quanto filtra dai media transalpini, no vax convinti.

Grichka e Igor Bogdanoff, gemelli che hanno formato a lungo una celebre coppia della tv francese, alla guida dei programmi di divulgazione (fanta)scientifica "Temps X" fra il 1979 e il 1989 e "Rayons X", lanciato nel 2002, sono deceduti a brevissima distanza l'uno dall'altro per le conseguenze dell'infezione da coronavirus. Ricoverati - insieme, ovviamente - il 15 dicembre nel reparto di Terapia intensiva all'ospedale parigino Georges Pompidou, Grichka è mancato il 28 dicembre, seguito ieri, lunedì 3 gennaio, da Igor. Secondo i media francesi non erano vaccinati.

In seguito al successo di "Temps X", programma in cui i gemelli si presentavano a bordo di una finta navicella spaziale con costumi sgargianti e "fantascientifici", Grichka e Igor, discendenti dell'aristocrazia austriaca (furono cresciuti dalla nonna, la contessa Bertha Kolowrat-Krakowská, in un castello nel sud della Francia), erano diventati celebrità della divulgazione scientifica e anche volti popolari a causa delle mutazioni della loro fisionomia, dovuti - probabilmente - a operazioni estetiche da loro sempre negate. Grichka e Igor avevano preferito parlare di non meglio precisati esperimenti, che li avevano portati - giuravano i due - a diventare "extraterrestri".

Laureati in fisica e matematica, negli anni Duemila alcuni loro articoli scientifici sono stati contestati dalla comunità accademica, tanto che in Francia si è parlato di "Bogdanoff affair". I lavori della discordia riguardavano presunte teorie fisiche e scientifiche su spazio e tempo. A mettere una parola (quasi) conclusiva sulla vicenda ci aveva pensato il Centro nazionale francese della ricerca scientifica che nel 2010 aveva definito le ricerche dei gemelli "tesi prive di valore scientifico" seppur concedendo loro una sorta di riabiltazione, parlando di "estrema sofisticazione" nel rivestire "documentazione vuota". Di recente erano finiti anche "impigliati" nelle maglie della giustizia. Erano stati rinviati a giudizio con l'accusa di aver truffato un milionario, "spillandogli" denaro necessario a ripianare i loro debiti. Il processo avrebbe dovuto iniziare a fine gennaio. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?