Quotidiano Nazionale logo
8 dic 2021

Corea del Sud, improvviso record di casi Covid e ospedali al collasso

Il Paese, che si era distinto in passato per l'ottima gestione della pandemia, registra oggi una preoccupante impennata del coronavirus: quasi 50% di casi in più in 24 ore

epa09628490 People line up to get a COVID-19 test at a makeshift COVID-19 testing station in Seoul, South Korea, 08 December 2021. The Korea Disease Control and Prevention Agency (KDCA) said on 08 December that the number of coronavirus infection cases rose by 7,175, raising the total caseload to over 489,000, including 38 Omicron variant cases.  EPA/JEON HEON-KYUN
Il Covid mette in crisi il sistema sanitario in Sud Corea

Seul (Corea del Sud) - Crescono i casi Covid in Corea del Sud, un Paese che ha saputo ben gestire le precedenti ondate pandemiche; e le autorita’ adesso esortano le persone a vaccinarsi e vogliono rafforzare il sistema sanitario del Paese. La Corea del Sud ha registrato nelle ultime 24 ore un nuovo record di casi giornalieri e per la prima volta in due anni ha superato i 7mila contagi in un solo giorno; cresce anche la preoccupazione per il numero di pazienti gravi, che ha raggiunto un altro massimo storico

Nelle ultime 24 ore la Corea del Sud ha fatto registrare 7.175 nuovi contagi, 2.221 in piu’ rispetto al giorno prima: il piu’ grande balzo giornaliero dall’inizio della pandemia e ben al di sopra del precedente record giornaliero, 5.352 casi registrati sabato. Oltre a invitare alla vaccinazione, le autorita’ stanno lavorando per aumentare la disponibilita’ di posti letto in terapia intensiva nell’area della capitale, “ma e’ ancora difficile tenere il passo con il tasso di aumento dei casi”, ha riconosciuto il primo ministro Kim Boo-kyum in una riunione del governo

. L’80% dei contagi si registra infatti nella regione della capitale, dove si concentra piu’ della meta’ della popolazione nazionale. Il premier ha ammesso che gli ospedali sono sotto pressione e che mobilitera’ personale aggiuntivo per supervisionare i pazienti che si curano da soli a casa e per migliorare il sistema di trasferimento rapido agli ospedali per quelli che sviluppano sintomi gravi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?