Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 mar 2022

Bulgaria, arrestato ex premier Borissov in un'inchiesta sulla corruzione

Il suo avvocato: "Fermo di 24 ore per estorsione, ma non si sa ai danni di chi". Presidio dei simpatizzanti del partito conservatore Gerb

18 mar 2022
Boyko Borissov, leader di Gerb
Boyko Borissov, leader di Gerb, oggi all'opposzione
Boyko Borissov, leader di Gerb
Boyko Borissov, leader di Gerb, oggi all'opposzione

Sofia - E' stata una notte di rumors e smentite, fino alla conferma, oggi, che la polizia di Sofia ha arrestato l'ex premier bulgaro e leader del partito conservatore Gerb, Boyko Borissov, per un decennio alla guida del governo del Paese. Dalla sua abitazione nel quartiere Bankia di Sofia, Borissov è stato portato alla Direzione di Sofia della Polizia nazionale (Gdnp) per un fermo di 24 ore. "Nessuna accusa è stata sollevata nei suoi confronti, perché, secondo la legge bulgara, le accuse possono essere sollevate solo con un'ordinanza scritta della procura. È in corso un fermo di 24 ore di Borissov per estorsione ma non è precisato nei confronti di chi, quando, per cosa e in quale modo", ha dichiarato il suo avvocato, Menko Menkov citato dalla Radio nazionale Bnr.

Secondo quanto riportato dai media locali, l'arresto di Borissov è avvenuto nell'ambito di una vasta operazione di polizia per inchieste su reati di corruzione. Durante la notte simpatizzanti del Gerb, il partito conservatore che attualmente è la principale forza di opposizione in parlamento, hanno fatto la veglia davanti al palazzo del Consiglio dei ministri definendo l'accaduto un "colpo di stato" e "agonia dell'attuale governo". Oggi è prevista una protesta davanti al Consiglio dei ministri in appoggio a Borissov.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?