Washington - Il Presidente americano Joe Biden ha proposto al leader russo Vladimir Putin, in un colloquio telefonico, un vertice da tenersi nei prossimi mesi in un Paese terzo, per discutere l’intera gamma di questioni che Stati Uniti e Russia devono affrontare. Nella telefonata, Biden «ha ribadito l’incrollabile impegno degli Usa verso la sovranità e l’integrità territoriale dell’Ucraina» esprimendo «le preoccupazioni per l’improvviso rafforzamento russo nella Crimea occupata e ai confini con l’Ucraina», e ha chiesto a Mosca di «allentare le tensioni».

Negli ultimi giorni la Russia “ha spostato migliaia di soldati pronti al combattimento lungo i confini con l’Ucraina. Si tratta della piu’ grande mobilitazione di uomini al confine dall’annessione illegale della Crimea nel 2014”, ha detto oggi il segretario generale Nato Jens Stoltenberg, in conferenza stampa a Bruxelles.

Sia da parte americana sia da parte russa «è stata espressa la volontà di proseguire il dialogo nei settori più importanti per la sicurezza mondiale: il che risponderebbe agli interessi non solo della Russia e degli Usa ma di tutta la comunità internazionale». Lo riporta il Cremlino sul suo sito internet riferendo della telefonata. «Inoltre - prosegue il Cremlino - Biden ha espresso interesse e normalizzare lo stato delle cose sulla linea bilaterale, creare un’interazione stabile e prevedibile su questioni rilevanti come la stabilità strategica e il controllo degli armamenti, il programma nucleare iraniano, la situazione in Afghanistan e il cambiamento climatico globale».

Biden e Putin hanno discusso una serie di questioni regionali e globali, compresa l’intenzione degli Stati Uniti e della Russia di perseguire un dialogo di stabilità strategica su una serie questioni come il controllo degli armamenti, sulla base dell’estensione del trattato New Start. Il presidente Usa  ha anche chiarito che il suo paese agirà con fermezza in difesa dei propri interessi nazionali in risposta alle azioni della Russia, come gli attacchi informatici e le interferenze elettorali. 

Biden intende annunciare il ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan entro il prossimo 11 settembre, ventesimo anniversario dell’attacco  alle Torri gemelle che trascinò gli Stati Uniti nella loro guerra più lunga. Lo scrive il Washington Post, riferendo che l’annuncio sia imminente. Biden dovrebbe annunciare la nuova tabella di marcia domani mercoledi’ e dunque mantenere migliaia di soldati statunitensi nel Paese oltre la scadenza del 1 maggio che l’amministrazione Trump aveva negoziato lo scorso anno con i talebani.