Quotidiano Nazionale logo
2 mar 2022

"In Russia arrestati bambini in protesta contro la guerra": la denuncia di Kiev

Cinque bambini, di età compresa tra i 7 e gli 11 anni, sarebbero stati condotti in una stazione di polizia di Mosca

Kiev, 2 marzo 2022 - "Putin è in guerra contro i bambini", ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba. E, accanto ad alcune fotografie di piccoli  apparentemente dentro a un commissariato ha aggiunto:  "In Ucraina, dove i missili colpiscono asili e orfanotrofi, e anche in Russia. D. e S. di 7 anni, M. di 9 anni, e G.e L. di 11 hanno passato la notte dietro la sbarre a Mosca per i loro cartelloni 'No alla guerra'. Questo mostra quanta paura abbia quest'uomo".  Le immagini dei piccoli dietro le sbarre con i loro cartelloni disegnati a colori sono subito diventate virali sui social.

Il tweet di Dmytro Kuleba
Il tweet di Dmytro Kuleba

A denunciare quanto accaduto anche la ricercatrice Aleksandra Arkhipova che su Facebook ha scritto:  “Erano andati a deporre dei fiori davanti all’ambasciata ucraina. I bambini avevano disegnato un poster. Sono stati tutti stati arrestati dalla polizia, prima sono stati tenuti dentro a un van della polizia, poi sono stati portati al dipartimento di polizia di Presnenskoe. I telefoni dei genitori sono stati sequestrati, non si riesce più a comunicare. I genitori hanno ricevuto urla e minacce che sarebbero stati privati della patria potestà”. 

Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, il 24 febbraio, nonostante la continua e dura repressione, si stanno svolgendo azioni quotidiane di protesta. Secondo l’ong Ovd-Info, sono già state arrestate 6.817 persone in tutto il Paese, 303 in 31 città solo nella giornata di ieri.

Se vuoi restare sempre aggiornato sull’evoluzione della guerra in Ucraina, iscriviti alla nostra newsletter compilando il modulo che trovi a fine pagina

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?