Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 mar 2022
11 mar 2022

Ucraina, le bombe termobariche sganciate dai russi: cosa sono e come funzionano

Dopo i primi sospetti, è stata la Gran Bretagna a confermare l'uso di queste potentissime armi da parte dell'esercito di Mosca: "Gli effetti sono devastanti"

11 mar 2022

Kiev, 11 marzo 2022 - I primi sospetti circolavano già dai primi giorni dell'invasione dell'Ucraina da parte dell'esercito russo. Ora dal ministero della Difesa della Gran Bretagna arriva la tragica certezza: "Le truppe del Cremlino usano armi termobariche". "Confermiamo l'uso del sistema d'arma Tos-1A in Ucraina. Il Tos-1A utilizza razzi termobarici". Lo si legge su un post del ministero della Difesa britannico, che aggiunge: "Guarda il video qui sotto per ulteriori informazioni su questa arma e il suo impatto devastante". Il post mostra infatti un video che spiega il funzionamento dei missili, "già utilizzati dai russi Afghanistan, Cecenia e Siria".

Ma cosa sono queste armi micidiali che Mosca sta lanciando contro l'Ucraina? Come funzionano? E quali sono i suoi terribili effetti?

Armi termobariche, come funzionano

Le armi termobariche non rientrano tra le munizioni convenzionali: sono piene di esplosivo ad alta temperatura e pressione elevata. Vengono anche chiamate bombe a vuoto perché risucchiano l'ossigeno dall'aria circostante per generare un'esplosione molto potente, con un'onda d'urto che all'istante dilania gli organi interni di tutti i presenti e produce effetti altamente distruttivi. Queste armi sono state usate dai russi in Cecenia, con "effetti orripilanti", secondo Human Rights Watch. L'uso di queste bombe è stato condannato da numerose organizzazioni non governative.

Dove vengono sganciate

Queste bombe vengono utilizzate per distruggere in particolare edifici e bunker: nessun muro può contenere la forza della deflagrazione. Il gas sprigionato è infatti in grado di entrare in ogni spazio e in qualsiasi ambiente.

Le bombe a grappolo

Già all'inizio della guerra un drone aveva filmato un razzo russo contenente bombe a grappolo - proibite dalla Convenzione Onu del 2008 - che ha colpito un asilo nella città di Okhtyrka, nell'Ucraina nordorientale. Le bombe a grappolo in genere sono sganciate da velivoli o elicotteri e talvolta con artiglierie, razzi e missili guidati, contenenti un certo numero di submunizioni che, al funzionamento dell'ordigno principale (cluster), vengono disperse a distanza. Il tipo più comune è progettato per colpire persone e veicoli, ma ne esistono varianti specifiche per distruggere piste di atterraggio, linee elettriche, oltre a liberare sostanze chimiche, biologiche e incendiarie.

Bombe a grappolo, cosa sono e come funzionano: la Russia è accusata di usarle

Alla luce dell’intensificarsi delle violenze e della conseguente emergenza umanitaria in Ucraina, le testate del Gruppo Monrif (Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) hanno deciso di lanciare una raccolta fondi per rispondere alle enormi necessità della popolazione ucraina. 

PER DONARE PER L’EMERGENZA UCRAINA TRAMITE BONIFICO

Intestatario: Editoriale Nazionale

Banca: Unicredit SPA

IBAN: IT 78 H 02008 02435 000106364800

Causale: UN AIUTO PER L’UCRAINA

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?