ILARIA CHECCHI
Milan

Milan, Loftus-Cheek fuori con il Lecce. “Piolata” in vista: Pulisic trequartista, Chukwueze ancora titolare

Sabato a San Siro primo impegno in un mese di fuoco per i rossoneri che affronteranno, fra gli altri, la Roma nella doppia sfida di Europa League, l’Inter e la Juventus

Samuel Chukwueze esulta dopo il gol con il Verona, il suo primo in serie A

Samuel Chukwueze esulta dopo il gol con il Verona, il suo primo in serie A

Milano, 2 marzo 2024 – Dopo i due giorni di riposo concessi da Stefano Pioli, il Milan è tornato ad allenarsi questo pomeriggio, martedì 2 aprile, per preparare la prossima gara di campionato che lo vedrà impegnato sabato alle 15 a San Siro contro il Lecce, primo ostacolo di un aprile di fuoco: dopo il match con i salentini toccherà all’andata dei quarti di finale di Europa League contro la Roma, 11 aprile, poi alla sfida in casa del Sassuolo, il ritorno nella Capitale il 18 aprile, seguito dal derby di lunedì 22 e dalla trasferta torinese in casa della Juventus.

Per il ritorno dei quarti contro la Roma il settore ospiti dello stadio Olimpico, che prevedeva circa 3.500 posti dedicati ai tifosi rossoneri, è andato sold out in circa un'ora.

Finalmente Chukwueze

Quello di Firenze è stato il decimo gol stagionale di Ruben Loftus-Cheek, il sesto in campionato ma a causa dell’ammonizione rimediata al Franchi l’ex Chelsea sarà costretto a saltare il Lecce per squalifica: il nuovo ruolo cucito addosso all’inglese da Pioli, trequartista ma quasi da attaccante aggiunto con Pulisic e Leao esterni e Giroud unica punta, gli calza a pennello e ora il tecnico emiliano dovrà pensare a chi potrà sostituirlo.

Una soluzione porta all’inserimento di Adli in mediana con Bennacer, con l’avanzamento di Tijjani Reijnders sulla trequarti ma non è da escludere l’utilizzo di Samuel Chukwueze che potrebbe rappresentare un’alternativa a sorpresa con lo spostamento di Pulisic in zona più centrale: l’americano ha già giocato da trequartista o seconda punta e potrebbe lasciare la corsia di destra al nigeriano che sta vivendo un momento positivo dopo i primi mesi deludenti.

A metà marzo, infatti, è arrivato il suo primo gol in A contro il Verona, seguito da un’ottima prestazione contro la Fiorentina al Franchi "Samu sta bene da un po', gli ha fatto bene il gol a Verona così come il non andare in nazionale, in modo da allenarsi con noi. Si è meritato l'occasione, è un ragazzo che ha faticato all’inizio. È un giocatore a tutti gli effetti importante per la squadra”, questi gli elogi di Pioli.

Anche i suoi compagni hanno voluto sostenere i progressi di Chukwueze a partire da Leao: “Oggi (sabato, ndr) devo parlare di Chukwueze perché ha fatto una grande partita. Sono molto contento per lui, ha avuto momenti delicati”. Ora per completare completare l'acquisto del nigeriano, il club rossonero dovrà versare al Villareal circa 1,5 milioni di euro di bonus sulla base degli accordi presi con il club spagnolo.

Il saggio Florenzi

Anche l’ex Roma ha speso parole importanti per Samuel: “Sappiamo le qualità di Chukwu, sappiamo quello che può dare a questa squadra: è ovvio che ci sono giocatori che hanno bisogno di un giorno di adattamento e altri che hanno bisogno di mesi, speriamo che il suo sia finito perché noi vogliamo vedere questo Samu”.

Il difensore del Milan dopo la vittoria di sabato sera contro la Viola ha raccontato: “Durante il riscaldamento ho litigato con un tifoso di casa. In un ambiente sano come può essere Firenze, ha detto talmente tante cattiverie su quello che potevo essere io, sulla mia romanità, sul fatto di essere alto o basso che non è una cosa giusta per quanto mi riguarda. Non è proprio un qualcosa di uguale all'essere razzista ma non è una cosa giusta. Non portiamo a caso 11 bambini con noi in campo. Siamo un esempio per le nuove generazioni: non manco mai di rispetto e nessuno deve farlo, né i giocatori e né i tifosi”.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su