L’edizione 2020 della Cinque Mulini organizzata dal San Vittore Olona 1906 La gara è stata premiata dalla federazione internazionale di atletica leggera
L’edizione 2020 della Cinque Mulini organizzata dal San Vittore Olona 1906 La gara è stata premiata dalla federazione internazionale di atletica leggera
di Luca Di Falco La prima edizione della “5 Mills & 5 Miles“, gara podistica in programma domani, sarà l’occasione per un altro appuntamento importante per l’Us San Vittore Olona 1906, con la posa della “Heritage Plaque“. Al termine della manifestazione, infatti, gli organizzatori della società del presidente Pinuccio Gallo Stampino raggiungeranno il mulino Meraviglia, per scoprire assieme la prestigiosa targa che la Federazione Internazionale di Atletica Leggera ha consegnato lo...

di Luca Di Falco

La prima edizione della “5 Mills & 5 Miles“, gara podistica in programma domani, sarà l’occasione per un altro appuntamento importante per l’Us San Vittore Olona 1906, con la posa della “Heritage Plaque“. Al termine della manifestazione, infatti, gli organizzatori della società del presidente Pinuccio Gallo Stampino raggiungeranno il mulino Meraviglia, per scoprire assieme la prestigiosa targa che la Federazione Internazionale di Atletica Leggera ha consegnato lo scorso anno agli uomini della Cinque Mulini. E che finalmente darà lustro al percorso del cross più bello al mondo, come fu definito a suo tempo.

Il presidente della World Athletics Sebastian Coe, nell’occasione dell’assegnazione di questo prestigioso riconoscimento, così si è espresso nei confronti della sempre puntuale organizzazione della Cinque Mulini che adesso può andare ben fiera di questo fiore all’occhiello in più nella propria gloriosa storia: "Parliamo di competizioni che riposano nel cuore della storia dell’atletica – le parole di Coe –. Gare che hanno catturato l’immaginazione di atleti e fan, nel corso di decenni, per i quali questi appuntamenti sono in cima alla lista degli eventi sportivi che devono essere vissuti. Sono diventati parte del folclore dello sport mondiale e patrimonio culturale". La Cinque Mulini, insieme alla promozione della grande atletica con la specialità del cross nella fattispecie, ha sempre rivolto un’attenzione particolare al territorio e alle sue tradizioni. Come collocazione naturale della “Heritage Plaque“ è stato scelto il Mulino Meraviglia, che nella lunga storia della nostra gara ha visto passare tra le sue pale ben 38 campioni olimpici.

"Quanta storia, quanti campioni – osserva con orgoglio il presidente Pinuccio Gallo Stampino – hanno calpestato l’ormai tradizionale ed unico tracciato della prova dei Mulini. Quest’ulteriore attestazione da parte della federazione internazionale premia ancora una volta la nostra società, da sempre in prima linea per la diffusione dello sport sul nostro territorio e non solo. La Cinque Mulini entra così a pieno diritto nel “Gotha“ dell’atletica mondiale. Dopo l’appuntamento podistico di questa domenica, ci ritroveremo con tutti gli appassionati il prossimo 30 gennaio, per celebrare tutti insieme la novantesima edizione della decana delle campestri mondiali, per la quale siamo già al lavoro da mesi con i nostri volontari visto la particolare ricorrenza storica".