Mauro Icardi e Wanda Nara allo stadio
Mauro Icardi e Wanda Nara allo stadio

Milano, 18 febbraio 2019 - Dopo la partita Inter-Sampdoria delle 18 di domenica, torna a tenere banco il caso Icardi. "L'Inter è la nostra famiglia e non ce ne vogliamo andare, non vogliamo lasciare il club. Non avrei mai pensato che sarebbe successo. Tutta la nostra famiglia è interista, Mauro è il primo a credere in questa squadra e vuole trascinarla. Siamo sempre in contatto con l'Inter ma l'ho scoperto tramite Twitter. Alcuni dicono che una fascia non ti cambia: a Mauro è come se avessero tolto una gamba". Wanda Nara, moglie e agente dell'attaccante argentino dell'Inter, ha chiarito così con le lacrime agli occhi a 'Tiki Taka' le volontà dell'ex capitano.

In trasmissione è poi intervenuto l'amministratore delegato nerazzurro, Beppe Marotta: "Intendiamo stemperare tensione, dare serenità a Icardi e Wanda perché l'ho vista piangere: ci vediamo prestissimo per parlare. Noi facciamo tutto il bene per l'Inter, per Mauro, per lei e per i tifosi. Non è stato un provvedimento disciplinare: quando si gestisce un'azienda bisogna prendere delle decisioni e questa è stata fatta a malincuore ma doveva essere presa per i motivi che sappiamo e che non vanno esternati in questa sede". "Ci vedremo presto per parlare di questo e fra poco presenteremo un'offerta per il rinnovo in totale serenità", ha concluso in diretta su Canale 5 Marotta.