Davide Moretti
Davide Moretti

Milano, 25 maggio 2020 - Oggi si sarebbe dovuta giocare la finale di Eurolega e invece resterà vuota la Lanxess Arena di Colonia, come tutti gli altri palasport in giro per l'Europa. Domani invece ci sarà l'incontro definitivo per decidere se la massima competizione europea (e la sua gemella Eurocup) troveranno il loro prosieguo lungo tutto il mese di luglio o si deciderà per questa stagione di finirla qui. Dovrebbe calare il sipario, la sensazione è che i club, alla fine, propenderanno per sospendere il torneo onde evitare di sobbarcarsi ulteriori costi e problemi con contratti già risolti o in scadenza al 30 giugno, oltre ovviamente ai dubbi legati alla situazione dell'epidemia.

Una decisione in controtendenza rispetto ad esempio alla Germania dove il 6 giugno riprenderà la Bundesliga cestistica, alla Spagna dove si ripartirà a fine giugno o Israele dove il nuovo tip-off è fissato per il 20 giugno. Ovvio che organizzare in una sorta di bolla una competizione con 18 squadre tutte nella stessa città è decisamente più complicato (26 se si contano anche quelle di Eurocup), oltre ad avere il parere dei giocatori che nell'incontro con l'Eurolega di ieri (per Milano presenti Cinciarini e Micov) si sono detti contrari alla ripartenza.

La votazione di domani coinvolgerà solo gli 11 club con licenza decennale, tra cui Milano, dal loro voto dipenderà anche il destino delle altre 7 squadre di Eurolega, come delle 8 che sono ancora in ballo in Eurocup.

E se la stagione dovesse finire qui l'Olimpia si sta già portando avanti con il mercato tanto che sembra a un passo dalla firma con Davide Moretti, play-guardia classe 1998, in uscita da un triennio a Texas Tech in NCAA dove l'anno scorso ha persino giocato la finalissima tirando con il 38% da 3 e con il 90% ai tiri liberi (13.0 punti di media).

Figlio d'arte (il padre Paolo è stato allenato da Messina ai tempi di Bologna nei primi Anni 90), Moretti è uno dei prospetti in rampa di lancio del nostro basket e sarà interessante capirne l'impatto ai livello di Eurolega visto il fisico che sembra ancora esile per un torneo ad alto livello. Prima di andare al college si era fatto le ossa già a Treviso in Serie A2 con una stagione a 18 anni (2016-17) da 12.2 punti in 27.7 minuti.

Moretti, che nei giorni passati era ancora in dubbio se completare il suo quadriennio collegiale, dovrebbe firmare un contratto "2+1 in biancorosso, la svolta è arrivata con la firma per l'agenzia BeoBasket del procuratore Misko Raznatovic (in NCAA i giocatori non possono avere agenti) che a Milano ha già le procure di Micov, Nedovic e Della Valle.