La Giunta di Giuseppe Sala (Ansa)
La Giunta di Giuseppe Sala (Ansa)

Milano, 26 giugno 2016 - La nuova giunta comunale targata Giuseppe Sala è pronta ed è stata presentata nella Sala dell'Orologio di Palazzo Marino: nomi nuovi, ma anche sei assessori della Giunta di Giuliano Pisapia riconfermati. Vicesindaco sarà Anna Scavuzzo, che avrà anche la delega all'Istruzione.

Al Bilancio e Demanio l'assessore sarà Roberto Tasca, professore ordinario all'Universita' di Bologna, presente in Cda e organismi sindacali in molte società, oltre ad essere consulente di parte per molte Procure. All'Urbanistica e al Verde ci sara' l'ex assessore alla Mobilita' Pierfrancesco Maran. Il suo posto all'assessorato Mobilita' e Ambiente passerà a Marco Granelli.  Assessorato chiave sarà quello dei Servizi Civici e della Trasformazione digitale, affidato a Roberta Cocco, 25 anni, gia' manager europea di Microsoft. A Cristina Tajani sarà affidato il Commercio, le Attivita' Produttive e il Lavoro, praticamente le stesse deleghe che deteneva con Pisapia piu' quella al Commercio. Assessore allo Sport e Turismo sarà Roberta Guaineri, alla Sicurezza passera' Carmela Rozza, mentre Pier Francesco Majorino viene confermato alle Politiche Sociali, come Filippo Del Corno alla Cultura. Infine, due nuovi assessori: a Gabriele Rabaiotti saranno affidati i Lavori Pubblici e la Casa; a Lorenzo Lipparini Partecipazione e Open Data. L'avvocato Mario Vanni, 33 anni, nel corso della prima giunta in programma giovedi' o venerdi', sara' nominato capo di gabinetto.

Tutti i nuovi assessori - GUARDA LA GALLERY

"Domani inizieremo a lavorare, la prima giunta sarà convocata in settimana, già giovedì o venerdì al Giambellino - ha spiegato Sala -. Una volta al mese faremo una giunta in ogni quartiere, anche per dare il segnale che ascoltiamo la citta'. Al piu' presto convocherò il consiglio e poi metterò a punto vari esercizi di supporto, come il Comitato Legalità e Trasparenza affidato a Gherardo Colombo e coinvolgero' al piu' presto Emma Bonino e tutta la squadra che lavorera' con me". "Io voglio essere il tredicesimo assessore - ha aggiunto l'ex commissario di Expo -. Voglio lavorare in una collaborazione continua e quotidiana coi miei assessori ma servono persone di rilievo che aiuteranno a proiettare Milano su uno scacchiere internazionale. Mi terrò  come deleghe quella alle Partecipate, la Promozione internazionale e quella relativa alle Periferie. Sulle prime due deleghe ho gli strumenti per poterli gestire direttamente, sulla terza mi faro' aiutare da Mirko Mazzali che e' consigliere uscente, il quale sara' al mio fianco sulla questione cruciale delle periferie".