Protesta contro il Governo in piazza della Scala
Protesta contro il Governo in piazza della Scala

Milano, 11 gennaio 2019 - Sono migliaia - tremila secondo gli organizzatori - le persone scese in piazza della Scala questa sera a Milano per manifestare contro il Governo, in particolare contro la Manovra e il Dl Sicurezza. La mobilitazione civica chiamata "#uniti" è stata indetta dal Pd e ha raccolto le adesioni di oltre 50 associazioni, tra cui Arci, Acli, Legambiente, Anpi, Psi, Verdi e  SinistraXMilano. "Una piazza straordinaria - ha dichiarato la segretaria del Pd metropolitano Silvia Roggiani - perché capace di
aggregare voci e anime diverse, dalla politica all'associazionismo, tutti #uniti dalla volontà di far sentire un grido di allarme contro questo governo arrogante e pericoloso che vorrebbe, al contrario, eliminare le diversità e ogni voce di dissenso".

Dal palco anche l'intervento di Don Gino Rigoldi, fondatore della Comunità Nuova e cappellano del carcere minorile Beccaria: "Siamo persone che non solo credono nella dignità, ma abbiamo anche compassione: chi arriva ha perso la casa, visto la guerra. Dobbiamo capire la loro storia, perché non sono il nemico" ha raccomandato in riferimento al decreto Dignità, a firma del Ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Ha chiuso la manifestazione il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che nel suo intervento ha raccomandato di "cambiare tutti insieme e trovare una formula per allargare l'insegnamento di Milano a tutto il Paese" Noi siamo quelli più concreti perché questa è la realtà che  pratichiamo ogni giorno" ha aggiunto.