Milano, 8 luglio 2018 - "Mi è sembrato un tono inutilmente polemico, quello di Renzi". Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commentando l'intervento dell'ex segretario Pd che durante l'assemblea ha elencato le ragioni della sconfitta del partito alle ultime elezioni.

A chi gli ha chiesto se il neo senatore possa essere ancora la guida del Pd, il sindaco ha risposto: "Non penso in questo momento, stando anche a quello che aveva detto" cioè che "avrebbe fatto un passo indietro". "Non
credo che debba essere un candidato per la prossima segreteria e non credo nemmeno voglia farlo", ha spiegato Sala arrivando alla messa in Duomo per il raduno regionale di Unitalsi. "Probabilmente non si tirerà indietro - ha aggiunto - ma non credo si voglia candidare in maniera diretta". Secondo il sindaco "non sarebbe un bene per il Pd perché si tornerebbe al problema dell'uomo o della donna sola al comando, che è il modello più sbagliato in questo momento", perché "non c'è una candidatura così forte da poter andare avanti da sola, meglio collegialità".