Un crocifisso in aula (Ansa)
Un crocifisso in aula (Ansa)

Milano, 5 giugno 2016 -  Nel giorno delle elezioni comunali a Milano una militante del Movimento 5 Stelle ha chiesto di rimuovere il crocifisso dal seggio di via San Gregorio dove erano in corso le votazioni. L'episodio è avvenuto questa mattina. La donna ha espresso il suo voto e poi si è lamentata per la presenza del simbolo religioso che, secondo lei, privava il luogo dell'adeguata laicità.

Il presidente di seggio ha ascoltato le rimostranze e infine ha deciso (in base al potere di cui disponeva) di lasciare il crocifisso al suo posto. La militante ha continuato a insistere per alcune ore e alle 17 è anche intervenuta una pattuglia della polizia per rasserenare definitivamente gli animi. Gli unici altri episodi degni di nota della giornata elettorale a Milano riguardano la presenza di volantini di diversi partiti lasciati da ignoti sui parabrezza delle auto in sosta davanti al seggio di via Vespri Siciliani e su una finestra di quello in via Gentilino.