Nemanja Nedovic: ottima partita per il serbo con 20 punti
Nemanja Nedovic: ottima partita per il serbo con 20 punti

Milano, 13 aprile 2019 -  Ha bisogno di 20 minuti di rodaggio l'Armani Exchange per scatenare tutta la sua potenza in attacco e vincere il derby di Varese per 84-94. Primo tempo deludente, ma ripresa deluxe con 57 punti segnati. In Italia può bastare perchè la potenza di fuoco dei biancorossi è davvero esagerata per qualunque avversario. I milanesi trovano tutti i 15 punti di James nel primo tempo, ma nella ripresa sono Nedovic e Nunnally, strepitosi dall'arco, a cambiare marcia spostando la freccia del match verso i biancorossi di Milano. Dopo le 3 bombe (su 14) del primo tempo, sono ben 12/20 nel secondo tempo per l'AX ed è questo quel che cambia nel match (anche perchè Varese, da parte sua, ne fa 4/17).

La partenza dell'AX è di quelle giuste con uno 0-6 piazzato dopo 90 secondi, ma è fondamentalmente l'unico momento in cui l'Olimpia già a pallacanestro nel primo tempo. Dopo un paio di minuti Varese pareggia (6-6), poi sorpassa con Avramovic già in gas (16-13). Milano avanza con un 2+1 di Nedovic a fine quarto (22-23), ma difesa milanese soffre già in modo incredibile. Infatti appena le polveri iniziano a bagnarsi in attacco, l'Openjobmetis prende il volo con le triple di Scrubb e Moore (40-29). La "flotta" italiana dell'AX non dà quel che c'è bisogno, solo Cinciarini dà un po' di fiato, mentre Della Valle e Fontecchio sono sempre fuori posto (tanto che nella ripresa entrerà solo il capitano per un cameo di un paio di minuti a fine gara), mentre Burns è in panchina infortunato.

Alla fine James si mette un in proprio e tiene in linea di galleggiamento Milano sul 45-37 al 20', ma su quel tiro la schiena si stira. Così Milano inizia il 2° tempo senza di lui, ma trova il fluido magico dall'arco tanto che prima si avvicina con Nunnally (52-47), poi sorpassa con Nedovic (55-56 al 25'). James stringe i denti per dare proprio il cambio al serbo, ma è Nunnally che continua lo show dall'arco finendo la serie da sette triple in fila che lancia l'AX 59-62. Poi lo stesso "21" firma l'ottava (su 11 tentativi) al 30' per il 63-69. Varese, ancora senza Archie, ha ancora la forza di rientrare con Scrubb e Avramovic al 33' (71-72), ma è l'ultimo sussulto dell'Openjobmetis. Dopo aver aperto la "scatola" adesso Milano la puntella coinvolgendo Tarczewski ripetutamente volando via fino al 79-91 con il pivot che nell'ultimo quarto firma 9 dei suoi 11 punti, anche se c'è la brutta notizia di James che al 35' (dopo 10 minuti stringendo i denti) chiede il cambio per i malanni alla schiena. 

 

OPENJOBMETIS VARESE-ARMANI EXCHANGE MILANO 84-94
22-23; 45-37; 63-69
VARESE: Archie ne, Avramovic 24, Gatto ne, Iannuzzi 6, Natali 3, Salumu 10, Veri ne, Scrubb 14, Tambone, Cain 11, Ferraro 2, Moore 14. All. Caja
MILANO: Della Valle, Casati ne, James 15, Micov 14, Fontecchio, Tarczewski 11, Nedovic 20, Kuzminskas 9, Cinciarini 2, Nunnally 17, Burns ne, Brooks 6. All. Pianigiani
Note: Tiri da 2: VA 23/42, MI 17/26; Tiri da 3: VA 10/32, MI 15/34; Tiri liberi: VA 8/15, MI 15/18; Rimbalzi: VA 31 (Cain 11), MI 40 (Tarczewski 12); Assist: VA 12 (Avramovic 3), MI 14 (Nedovic 5).