Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
16 gen 2022

Olimpia Milano: mezzogiorno fatale all'AX

I biancorossi perdono dopo un supplementare a Pesaro per 85-82, le uniche due sconfitte sono arrivate giocando nel matineè

16 gen 2022
sandro pugliese
Sport
Malcolm Delaney, questa volta le sue triple non sono state decisive
Malcolm Delaney, questa volta le sue triple non sono state decisive
Malcolm Delaney, questa volta le sue triple non sono state decisive
Malcolm Delaney, questa volta le sue triple non sono state decisive

Pesaro, 16 gennaio 2022 - Mezzogiorno da incubo per l'Olimpia Milano che, esattamente, come poco prima di Natale in quel di Trieste, perde anche sul campo di Pesaro per 85-82 dopo un tempo supplementare. Il 1° posto al termine del girone d'andata rimane al sicuro, una sconfitta che ovviamente è inattesa, ma che rimane anche comprensibile al netto del calendario di fuoco che sta attraversando tra Eurolega e Serie A. Ampie rotazioni (ritrova il campo anche Datome con 8 minuti), qualche sbavatura di troppo in difesa e una percentuale ai liberi (17/26) che alla fine grida vendetta per una partita finita al supplementare. Non bastano i 15 punti di Devon Hall (3/6 da 2 e 2/3 da 3) e i 13 di Malcolm Delaney che, questa volta, non è riuscito a segnare la tripla decisiva nel finale. Questa volta manca qualcosa anche sotto canestro, laddove, invece, a Barcellona l'AX era stata perfetta. Jones banchetta con 14 punti e 14 rimbalzi e la squadra perde il duello a rimbalzo 32-29.

Il primo quarto fa subito capire che Pesaro, nonostante, sia uscita dalla quarantena solo giovedì scorso, è tutt'altro che vittima sacrificale, anzi l'ex coach milanese Luca Banchi vuole provare il colpaccio. Così i padroni di casa al 10' sono avanti per 24-20 e lo rimangono anche all'intervallo sul 40-38 con un clamoroso 16/19 da 2 che è il segnale di una difesa di Milano davvero rivedibile nei pressi del canestro. L'Olimpia rimane sempre attaccata al match girando ampiamente tutti i giocatori e con una tripla di Ricci riesce a sorpassare proprio in chiusura di terzo quarto sul 52-55. Anche nel quarto periodo le squadre rimangono a contatto, l'AX tocca al massimo il +5 (63-68) e sembra chiudere il match quando a -17" Delaney sembra continuare sulla via di Barcellona con la tripla del 72-76. Invece non basta perchè Tambone (alla miglior prova stagionale con 21 punti) tiene in vita la Vuelle (75-76) e poi pareggio alla fine dei 40' lo sigla l'ex di turno Davide Moretti che dalla lunetta è glaciale con due liberi ad 1" dalla fine per il 77-77.

Nel supplementare l'Olimpia sembra prendere la guida con Delaney sul 79-82 al 43, ma poco Melli sbaglia la tripla che poteva chiudere il match sull'81-82. E' fatale perchè invece Larson realizza i due liberi per l'83-82 a -32" e Tambone non sbaglia i liberi della vittoria (85-82 a -6"), mentre l'AX non riesce più a segnare.

CARPEGNA PESARO-ARMANI EXCHANGE MILANO 85-82 dts
24-20; 40-38; 52-55; 77-77
PESARO: Moretti 10, Tambone 21, Stazzonelli ne, Lamb 2, Camara 5, Sanford 16, Larson 4, Demetrio 1, Delfino 12, Jones 14. All. Banchi
MILANO: Kell 6, Melli 10, Grant 11, Tarczewski 4, Ricci 12, Biligha, Hall 15, Delaney 13, Baldasso 2, Alviti ne, Bentil 9, Datome 8. All. Messina
Note: tiri da 2: PS 24/36, MI 19/37; tiri da 3: PS 5/19, MI 9/22; tiri liberi: PS 22/24, MI 17/26; rimbalzi: PS 32 (Jones 14), MI 29 (Melli 6); assist: PS 12 (Moretti 6), MI 15 (Delaney 4)
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?