Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
19 giu 2022
sandro pugliese
Sport
19 giu 2022

Olimpia Milano, grande festa per il 29esimo tricolore. Messina: "E ora la terza stella"

Lo scudetto celebrato dalla società milanese con i propri tifosi al Forum di Assago. Hines rimane ancora un anno, c'è attesa per Rodriguez

19 giu 2022
sandro pugliese
Sport
Festeggiamenti scudetto alzata coppa trofeo
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Virtus Segafredo Bologna - Finale Playoff Gara 5
Basket Serie A LBA 2021/2022
Milano 18 June 2022
Foto Mattia Ozbot / Ciamillo-Castoria
La grande festa dell'Olimpia Milano
Festeggiamenti scudetto alzata coppa trofeo
A|X Armani Exchange Olimpia Milano - Virtus Segafredo Bologna - Finale Playoff Gara 5
Basket Serie A LBA 2021/2022
Milano 18 June 2022
Foto Mattia Ozbot / Ciamillo-Castoria
La grande festa dell'Olimpia Milano

Milano, 19 giugno 2022 - 29 volte tricolore. Così l’Olimpia Milano festeggia il suo scudetto vinto nella battaglia di finale contro la Virtus Bologna per 4-2. Oggi è stato il giorno della festa, quello dell’abbraccio con i tifosi nella fan zone allestita proprio davanti alla sede al Forum di Assago. Grande acclamazione per tutti i giocatori, ma due momenti hanno colpito più di tutti, quelli riguardanti Sergio Rodriguez ed Ettore Messina. I tifosi sono stati chiari nei loro intenti intonando il coro: "Chacho resta a Milano", Rodriguez ha risposto battendosi una mano sul cuore, ovviamente ringraziando.

Lo spagnolo si è preso una settimana di tempo per decidere del suo futuro, Milano gli tende la mano, ma la voglia di tornare in patria è comprensibile. "E' un giocatore che ha cambiato la nostra dinamica - lo definisce Messina - perchè ci ha permesso di far capire che Milano non era un posto solo per svernare, ma per provare a vincere qualcosa di importante. Nulla è eterno, sappiamo che sta facendo considerazioni con la sua famiglia, saranno scelte cruciali per noi". Poi i tifosi hanno letteralmente adottato il coach arrivato 3 anni fa da storico avversario. Il coro per il coach adesso è "Messina uno di noi".

Il coach ha ringraziato i supporter biancorossi per il loro tifo in una stagione da 22 vittorie su 22 in casa in Serie A: "La differenza è che non avete dubitato di noi, anche in queste finali ci avete sempre sostenuto, anche quando abbiamo avuto momenti difficili".
Una vittoria per chiudere un cerchio, ma anche per aprire un nuovo ciclo. "All'inizio di questa avventura non pensavo sinceramente di andare oltre questi 3 anni - ammette il coach - ma mi sto divertendo un sacco. Mi piace da matti lavorare qui a Milano, con questa società e con il gruppo Armani. Negli ultimi anni ho sempre pensato che se avessi vinto una manifestazione importante sarebbe stata l'occasione per fermarsi, però mi piace troppo e dunque il 20 agosto sono contento di ricominciare".

Un passo in avanti verso i prossimi obiettivi: "A questo punto spero tanto di poter essere il coach che porterà la terza stella a Milano e mi piacerebbe anche tornare alla Final Four di Eurolega". Anche Kyle Hines promette: "Io voglio vincere ancora". Lo potrà fare ancora con Milano perché proprio oggi la società ha annunciato il prolungamento del contratto per il pivot statunitense. Hines racconta il suo segreto: "Odio perdere ancora di più di quanto mi piaccia vincere e dunque faccio anche l'impossibile per evitare di perdere". Così vincere è più facile.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?