Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Olimpia Milano: a Istanbul mancano 5 minuti per il colpaccio

I turchi nel finale si riprendono il match e vincono 77-65. Stringe i denti Rodriguez, 16 punti per Devon Hall

sandro pugliese
Sport
Devon Hall, ha giocato la sua miglior partita nella serie playoff
Devon Hall, ha giocato la sua miglior partita nella serie playoff

Non si porterà in albergo una vittoria l'Olimpia Milano, ma quanto meno la sensazione che Istanbul si può sbancare. Così i biancorossi escono dalla gara persa 77-65 contro l'Efes Istanbul che costa il 2-1 nella serie di playoff dell'Eurolega. Il punteggio finale non racconta di una partita dalla quale l'AX si porta dietro anche un po' di rammarico perchè al 35' aveva anche messo la testa avanti, prima di venire sballottolata da un clamoroso di Larkin che impacchetta un 16-2 che porta l'Efes sul 2-1. Rodriguez stringe i denti e risponde presente giocando 27' da vero leader, anche se talvolta è un po' pasticcione (4 perse), come Shields che non replica di show del Forum e tira con 3/13. La partita l'AX la tiene viva con il miglior Hall della serie, autore di 16 punti (2/3 da 2 e 3/5 da 3) e 5 assist, pescando anche un 3/3 da 3 di Grant, anche se le assenze di Melli e Delaney sono pesantissime (2' per Datome).

L'Olimpia prova subito a vedere quanto regge la caviglia di Rodriguez e la risposta arriva già al 2' quando il Chacho segna il suo primo canestro (4-4). Sotto le plance, però, l'AX soffre il perticone Pleiss che segna già 9 punti e allunga 17-11. Il parziale diventa pesante con un 14-0 subito che fa volare via l'Efes 21-11 sulla schiacciata di Moerman. Il tappo dal canestro lo toglie Grant con due triple di fila per il 23-17, migliorando le rotazioni in difesa (6 recuperi già al 15') i biancorossi accorciano ancora 29-26. Nel momento migliore dell'Olimpia bastano un paio di errori per invertire di nuovo la tendenza, mentre Tuncer e Pleiss sparano dall'arco per il 40-28.

A cavallo dell'intervallo le maglie tornano a stringersi riportando Milano ad un passo con Bentil protagonista a rimbalzo offensivo (52-49). E' Larkin a tenere in piedi i turchi sul finire di terzo quarto (59-56), ma il sorpasso biancorossi arriva con Hines sul 59-60 al 33'. Milano ha addirittura la forza di sorpassare, prima con Hines (59-60), poi con Hall (61-63), ma in entrambe le occasioni il vantaggio non dura neanche lo spazio di un'azione. E' qui che i turchi spaccano la gara, sul 63-63 prima un "2+1" di Pleiss poi lo show di Larkin che si erge a protagonista è decisivo per la vittoria dei turchi che conquistano il punto del 2-1. Giovedì alle 19.30 sarà una gara da dentro-fuori per l'Armani Exchange che non potrà più sbagliare.

EFES ISTANBUL-ARMANI EXCHANGE MILANO 77-65
23-17; 42-35; 59-56
ISTANBUL: Larkin 16, Beaubois ne, Singleton 3, Bryant 4, Gazi ne, Moerman 8, Tuncer 3, Pleiss 17, Micic 20, Anderson 2, Petrusev ne, Dunston 4. All. Ataman
MILANO: Grant 11, Rodriguez 9, Tarczewski 4, Ricci 2, Biligha, Hall 16, Baldasso, Daniels, Shields 9, Hines 6, Bentil 8, Datome. All. Messina
Note: tiri da 2: EI 20/25, MI 16/31; tiri da 3: EI 9/27, MI 8/29; tiri liberi: EI 10/10, MI 9/9; rimbalzi: EI 24 (Moerman 5), MI 33 (Shields 6); assist: EI 14 (Larkin 5), MI 14 (Hall 5)
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?