Milano, 28 giugno 2018 - Un giorno dopo l’altro si sta completato il puzzle della formazione che coach Simone Pianigiani allenerà l’anno prossimo con l’obiettivo di riportare l’Olimpia non solo sul trono d’Italia, ma anche nelle zone più nobili dell’Eurolega. Arriva ancora da Malaga la novità biancorossa, questa volta è il turno di Nemanja Nedovic, guardia serbia del 1991 del cui arrivo ormai si parla da febbraio, ma ufficializzato solo adesso a fine giugno. Nelle ultime quattro stagioni è stato protagonista della Liga spagnola, prima con la maglia di Valencia, poi con quella di Malaga dove, nel 2015-2016 è stato già compagno di squadra anche di Mindaugas Kuzminskas, che ritroverà in biancorosso, come Jeff Brooks invece in biancoverde nel biennio 2016-2018. Dopo la vittoria dell’Eurocup 2017, l’anno appena concluso è stato quella della sua consacrazione visto che, nonostante il mancato accesso ai playoff, in Eurolega ha viaggiato a 16.8 punti e 4.8 assist, cifre che lo hanno portato ad essere il secondo miglior realizzatore di tutta la competizione.

Intanto sempre invece allontanarsi da Milano il futuro di Marco Cusin perchè nonostante il contratto triennale in essere firmato nell’estate 2017, il giocatore potrebbe essere ceduto alla Fiat Torino che cerca un pivot italiano di riferimento, mentre all’Olimpia sarebbe stato solo la «polizza di assicurazione» della coppia Gudaitis-Tarcewzski. Situazione fluida invece per il discorso legato al playmaker visto che Mike James sembra rimanere al Panathinaikos, mentre Brad Wanamaker proverà l’esperienza NBA con i Boston Celtics. Ora il nome nuovo è quello del francese Thomas Huertel, in uscita dal Barcellona.