Milano, 25 giugno 2018 - Jeff Brooks è ufficialmente un nuovo giocatore dell'Olimpia Milano, il secondo acquisto dei campioni d'Italia dopo Amedeo Della Valle. "La Pallacanestro Olimpia Milano - fa sapere la società - comunica di aver raggiunto un accordo pluriennale con l'ala forte Jeff Brooks proveniente dall'Unicaja Malaga nella lega spagnola e in Eurolega". L'ala americana, 29 anni, ha firmato un contratto per due stagioni. Brooks è in attesa del passaporto italiano, avendo sposato una ragazza italiana, e i dirigenti della AX contano che possa ottenerlo in tempo per l'inizio della prossima stagione. 

Nato a Louisville, in Kentucky, il 12 giugno 1989, Brooks ha cominciato a giocare alla Doss High School di Louisville e poi per quattro anni alla Penn State University dove nel 2009 ha vinto il NIT e nel 2010/11 ha segnato 13.1 punti per gara con il 40.3% nel tiro da tre e 6.3 rimbalzi per partita. Nel 2011 ha cominciato la sua carriera professionistica a Jesi, in Serie A2 (17.0 punti, 6.9 rimbalzi), per poi passare a Cantù dove ha debuttato in EuroLeague (8.3 punti e 4.9 rimbalzi) e vinto la Supercoppa (7.8 di media in Italia), quindi a Caserta (14.4 punti, 6.3 rimbalzi) e Sassari (la sua seconda stagione di EuroLeague, 9.3 punti e 5.0 rimbalzi) dove ha vinto il titolo italiano, la Coppa Italia e la Supercoppa (9.0 punti e 6.5 rimbalzi a partita in campionato). Nella stagione 2015/16 ha giocato a Saratov in Russia e nel 2016 si è trasferito a Malaga dove ha giocato due stagioni. Nel 2017 ha vinto l'Eurocup con l'Unicaja con 7.3 punti e 4.1 rimbalzi di media. Nell'ultima stagione ha segnato 8.8 punti a partita in EuroLeague con il 39.5% da tre. In EuroLeague ha un top in carriera di 19 punti e di 11 rimbalzi, in due differenti partite giocate contro l' Olimpia. Nella Liga ACB lo scorso anno ha avuto 8.8 punti e 4.3 rimbalzi di media.

Nei prossimi giorni l'Olimpia annuncerà anche gli acquisti di Christian Burns e Nemanja Nedovic. Poi toccherà al playmaker: viste le difficoltà a raggiungere un accordo con Mike James, Milano ha sondato Brad Wanamaker e Thomas Heurtel.