Cremona-Olimpia Milano
Cremona-Olimpia Milano

Milano, 20 ottobre 2019 - La Vanoli Cremona batte l’Armani Milano per 82-78: un successo che ridà fiato ai padroni di casa dopo due trasferte nelle quali erano apparsi sotto tono. La vittoria con l'Armani sembrava un miraggio ma è diventata realtà anche a causa di una forma non proprio smagliante dei biancorossi, incappati nella terza sconfitta in cinque partite di campionato.

Cremona conquista una meritata vittoria anche se il primo quarto non aveva fatto presagire nulla di buono, con i soliti errori. Palle perse, tanti rimbalzi concessi agli avversari e 24 punti subiti, a fronte dei soli 16 fatti. Nel secondo quarto, però, la musica è cambiata: la Vanoli ha cambiato registro, entrando sul parquet più concentrata e reattiva. Milano riesce a rimanere a galla con la verve offensiva di Micov che sui 37 punti di Milano nel primo tempo ne mette 16. Cremona, invece, trova linfa vitale dalla panchina, con De Vico e Palmi (24 punti in due).

Cremona aumenta la convinzione minuto dopo minuto, toccando il +9 al tramontare del terzo quarto, 59-50, grazie all’8/17 da due punti e i tanti rimbalzi offensivi. Ma con Milano non bisogna mai abbassare la guardia e la squadra di Messina lo dimostra nei primi cento secondi dell’ultimo quarto, quando Gudaitis e Rodriguez ricuciono lo strappo e mettono paura ai padroni di casa, 63-60. Milano sfrutta la scia positiva e supera a quota 67-65. Otto punti di Saunders e la tripla di Palmi, su assist di Saunders, producono un contro break di 10-0 che manda in visibilio il PalaRadi. La Vanoli tiene viva la squadra di Messina sul punteggio 80-76, a 17 secondi dalla fine. Ma Mathews è glaciale dalla lunetta e regala la seconda vittoria stagionale a Cremona che mantiene il PalaRadi inviolato.

CREMONA-OLIMPIA MILANO: 82-78; 16-24, 40-37, 63-54.

VANOLI CREMONA: Saunders 19, Mathews 15, Zanotti ne, Sanguinetti ne, Gazzotti, Diener 3, Sobin 10, De Vico 13, Tiby 2, Stojanovic 7, Palmi 11, Akele 2. Allenatore: Sacchetti.
ARMANI EXCHANGE MILANO: Della Valle 10, Gravaghi ne, Micov 26, Biligha, Gudaitis 5, Moraschini 4, Roll 7, Rodriguez 12, Tarczewski 6, Cinciarini, Burns 5, White 3. Allenatore: Messina.
NOTE: Tiri liberi: Cremona 13/15, Milano 29/34. Uscito per 5 falli: Stojanovic.