Trento, 9 giugno 2018 - Se l'Olimpia si fosse presentata a Trento per giocare Gara 3 di finale scudetto il risultato sarebbe potuto essere diverso, ma Milano è rimasta in bambola per oltre 30 minuti sul campo trentino  franando davanti all'energia di una indomita Aquila per 72-65 e a nulla può bastare l'intensità dell'ultima parte di gara quando addirittura i padroni di casa non segnano dal campo per 12 infiniti minuti. Eppure è netta la differenza a rimbalzo (46-34), è evidente la poca aggressività offensiva dei biancorossi (solo 13/31 da 2), è poca anche l'attenzione nella gestione del pallone (16 perse). Così diventa praticamente impossibile vincere una partita di finale scudetto, ancora di più in trasferta. Ancora di più quando il trio di giocatori che producono di più (Goudelock-Jerrells-Micov) realizzano solo 27 punti, rispetto ai 63 di gara 2.

Ed è così che Trento riaccende la serie sul 2-1. L'EA7 era partita forte affidandosi alla fisicità di Tarczewski (7-12), ma dall'altra parte Hogue risponde con la stessa moneta (15-14 all'8'). Il secondo quarto è molto nervoso, Milano non riesce a cambiare marcia se si eccettuano due triple di Bertans (17-20), mentre Trento diventa molto concreta con i canestri di Sutton (35-31 a metà). Lo è ancora di più ad inizio ripresa quando allunga a 10-0 il parziale a cavallo dell'intervallo arrivando sul 40-31. Milano paga una evidente differenza di energia e Trento vola via sul 49-36 al 25' dominando l'Olimpia in ogni reparto. Il massimo vantaggio è quello che i bianconeri toccano a inizio quarto sul 62-48, poi l'EA7 si ritrova e addirittura arriva ad un passo quando Micov sbaglia la tripla del possibile -1 (63-59) al 37'. Trento rimane in vita con la precisione ai liberi e si rimette in pista sul 2-1. Lunedì 11 giugno in campo di nuovo alla BLM Arena per Gara 4 alle ore 20.45

DOLOMITI TRENTO-EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 72-65
17-17; 35-31; 58-48
TRENTO: Franke, Sutton 19, Silins 8, Czumbel ne, Forray 4, Conti ne, Gutierrez 4, Lovisotto ne, Beto 13, Hogue 18, Lechtaler, Shields 6. All. Buscaglia
MILANO: Goudelock 8, Micov 6, Bortolani ne, Pascolo 2, Tarczewski 6, Kuzminskas 7, Cinciarini 3, Cusin ne, Abass, Bertans 13, Jerrells 13, Gudaitis 7. All. Pianigiani
Tiri da 2 TN 21/41 MI 13/31 Tiri da 3 TN 3/22 MI 11/28 Tiri liberi TN 21/30 MI 6/10 Rimbalzi TN 46 (Sutton 10) MI 34 (Micov 9) Assist TN 13 (Shields 6) MI 12 (Cinciarini 5)