Higuain
Higuain

Milano, 15 gennaio 2019 - Higuain lascia ma sarà titolare, Cutrone sorprende ma resta in panchina. Le due facce del Milan racchiuse nell’attuale situazione, diametralmente opposta, tra i suoi bomber: il primo vuole andare via, il secondo giocare. Ma sarà ancora una volta il Pipita titolare domani contro la Juventus, nella gara che assegnerà la Supercoppa Italiana in quel di Gedda. Poi, smaltita la delusione o la gioia del match contro la Signora, si tornerà a discutere di mercato: perché questa sarà la settimana decisiva. Sarri vuole Higuain ed è un amore ricambiato; ma Gattuso vorrebbe trattenerlo, conscio che una sua partenza potrebbe minare un progetto tecnico che spesso ha ancora dei difetti. Di mezzo, poi, c’è la Juventus: che pretende dagli inglesi in caso di passaggio al Chelsea dell’argentino le stesse condizioni che hanno sancito il suo approdo in rossonero: 18 milioni per il prestito e 36 per il successivo riscatto. Di certo bisogna accelerare, perché il tempo inizia a stringere e questa operazione rischia di lasciare morti e feriti sul campo.

Il povero Gattuso e Leonardo, in caso di partenza di Higuain, dovrebbero trovare almeno due alternative in un lasso di tempo molto breve. Vero che il direttore dell’area tecnica ha lavorato già in estate in una situazione simile portando comunque il Pipita a San Siro, ma il mercato di gennaio è tutta un’altra cosa. Motivo per il quale la trasferta di Gedda, lontana da occhi e orecchie indiscrete, servirà anche a Leonardo, Gazidis (il rapporto tra i due non è cominciato sotto i migliori auspici) e Maldini per confrontarsi sulle prime trattative. Come quella per Piatek, che ha fatto già registrare i primi contatti fra i rossoneri e il Genoa (ma ora anche il Real vorrebbe, subito, il polacco). Intanto oggi ci sarà la conferenza stampa di Gattuso e Romagnoli: la formazione è fatta, visto che giocheranno gli stessi 11 scesi in campo a Genova contro la Sampdoria in Coppa Italia con le eccezioni di Donnarumma, che prenderà il posto di Reina, e Calabria in sostituzione di Abate. Altra chance da titolare per Paquetà. Luca Talotta