Quotidiano Nazionale logo
5 mar 2022

Milan, la sfida col Napoli al Maradona: probabili formazioni e dove vederla

Torna Ibra, Pioli: "Vincerà chi difenderà meglio"

ilaria checchi
Sport
Milan's forward Zlatan Ibrahimovic in action during the Italian Serie A soccer match Napoli vs Milan at the San Paolo stadium in Naples, Italy, 22 November 2020.
ANSA/CESARE ABBATE
Ibrahimovic

Milano, 5 marzo 2022 – Zlatan è tornato: è lo stesso Stefano Pioli ad annunciare il ritorno di Ibrahimovic tra i convocati del Milan per il big match di domani sera al Maradona contro il Napoli: "Sta meglio, probabilmente ci sarà". Una buona notizia, dunque, per il Diavolo, chiamato a vincere per riconquistare una vetta in solitaria e rispondere alla manita nerazzurra di ieri sera alla Salernitana. Per il tecnico emiliano, poi, sarà sfida nella sfida, non avendo mai battuto Luciano Spalletti in carriera: “Accadrà, speriamo presto…Domani vincerà chi difenderà meglio, il derby di Coppa Italia ci ha dato energie ma non dobbiamo accontentarci come contro Salernitana e Udinese".

Atmosfera

"Dentro ad una partita c'è tutto, anche l'ambiente. Sarà bellissimo lo spettacolo così come la cornice, qualcosa di stimolante per noi e per il Napoli" spiega Pioli sulla sfida al Maradona. Su come i suoi arrivano all’impegno clou di domani sera, il tecnico rossonera commenta: "Due settimane fa avrei detto che era anche oltre le previsione, a luglio avrei sperato di essere dove siamo ora. Dobbiamo essere soddisfatti di ciò che stiamo facendo ma ora mancano 11 partite da affrontare con lucidità e convinzione. Dobbiamo stare nelle posizioni alte della classifica per lottare fino alla fine per le formazioni di vertice. Il Napoli è in grande condizione, servirà grande forza. Sono convinto che il match con l'Inter ci abbia dato energia piuttosto che togliercela. Ho già deciso la formazione". Se Pioli si accontenterebbe di un pareggio, risponde: “Se entriamo in campo con il pensiero di accontentarci rischi di ottenere più che altro un risultato negativo. Voglio attenzione e qualità, bisogna dare il massimo. Lavoreremo per fare risultato". Sui pochi cross fatti dal Milan, invece, commenta: “Non siamo votati ad andare sul fondo per crossare visto costruiamo con la volontà di riempire le posizioni tra le linee ma quando ci arrivi poi bisogna avere più qualità sui cross". Sulle somiglianze tra Leao e Osimhen: "Sono due giocatori importanti ed entrambi determinanti per le due squadre anche se hanno caratteristiche diverse. Osimhen è più centrale, Leao parte da fuori area. Ma entrambi sono imprevedibili". Sulle ultime prestazioni di Bennacer, Pioli non ha dubbi: "La delusione in Coppa d'Africa è stata forte ma ha un grande carattere, sta giocando ad alti livelli con continuità ed è quello che mi aspetto da lui".

Continuità

“Il Napoli ha la migliore difesa del campionato, sa palleggiare e trovare la profondità, credo vincerà chi difenderà meglio. Dovremo essere capaci di leggere tutte le situazioni: uscire dalla pressione quando sarà forte o giocare nella loro metà campo quando ci aspetteranno. Dobbiamo avere continuità di gioco per 95 minuti, abbassarsi dopo l'1-0 come contro l'Udinese è un errore" la chiosa di Pioli.

Qui Napoli

Per Spalletti il match di domani al Maradona vale tanto quanto per Pioli: i partenopei non vogliono perdere lo scettro della classifica e fare i tre punti è un obiettivo da raggiungere. Restano out solo Tuanzebe e Malcuit: Spalletti recupera Lozano e Anguissa per la panchina e l'unica novità rispetto all'Olimpico dovrebbe essere Lobotka, pronto a tornare in coppia con Fabian. In difesa nessun dubbio su Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly e Mario Rui davanti ad Ospina mentre in attacco Zielinski è nettamente favorito su Elmas con Insigne e Politano larghi in supporto ad Osimhen. “Le mie sensazioni sono buone perché nessuno può essere più motivato di noi, il pubblico ci sta caratterizzando in questo essere napoletani. E poi c’è anche il nome e la benedizione di Maradona che serve. Il Milan può dimostrarsi più forte di noi in campo, ma non più motivato. Chi sta meglio lo dirà la partita. Noi stiamo al top delle nostre possibilità. I giocatori sono stati bravi, perché oltre al Covid si sono trasmessi anche le qualità nella staffetta di chi ha giocato. Possiamo avere l'idea di aver costruito la forza della squadra in un percorso di difficoltà, ma devo fare i complimenti al Milan per il percorso di Pioli” le parole di Spalletti.

Probabili formazioni

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz, Lobotka; Politano, Zielinski, L. Insigne; Osimhen. A disposizione: Meret, Marfella, Juan Jesus, Ghoulam, Zanoli, Demme, Anguissa, Elmas, Lozano, Ounas, Mertens, Petagna. Allenatore: Spalletti .
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kalulu, T. Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias, Kessie, Leao; Giroud. A disposizione: Tatarusanu, Mirante, Florenzi, Gabbia, Ballo-Touré, Krunic, Bakayoko, Kessie, Saelemaekers, Maldini, Rebic, Lazetic, Ibrahimovic. Allenatore: Pioli.

Dove vederla

La partita tra Napoli e Milan sarà visibile in diretta ed esclusiva su DAZN: servirà scaricare l'app di DAZN su una smart tv compatibile, utilizzare dispositivi Amazon Firestick o Google Chromecast, oppure console Xbox (One, One S, One X, Series X, Series S), Playstation 4 e Playstation 5. In alternativa, il TIMVISION Box.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?