Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
13 dic 2021

Il Milan pensa al Napoli: Pioli recupera Giroud?

Per il big match contro i partenopei di domenica sera possibile il ritorno dell'attaccante francese

13 dic 2021
ilaria checchi
Sport
Olivier Giroud
Olivier Giroud
Olivier Giroud
Olivier Giroud

Milano, 13 dicembre 2021 – Archiviata l’amarezza per la prestazione con l'Udinese, che ha regalato un pari trovato in extremis da Zlatan Ibahimovic, il Milan deve rimettersi in carreggiata dopo aver subito il sorpasso in vetta dai cugini nerazzurri. Domenica 19 dicembre, alle ore 20:45, arriva a San Siro il Napoli e l’occasione è da sfruttare senza alcun dubbio. I rossoneri dovranno riscoprire la propria identità tecnica e caratteriale dimostrando di sapersi rialzare in fretta e contro i partenopei di Spalletti Stefano Pioli potrebbe recuperare Olivier Giroud.

Giroud

L’attaccante francese potrebbe essere l'unico che ha ottime possibilità di recuperare in vista della partita della 18^ giornata: il classe 1986 si era procurato una lesione al bicipite femorale in occasione di Atletico Madrid-Milan del 'Wanda Metropolitano' in Champions League, lo scorso 24 novembre e ora sembra pronto a tornare a dare il suo prezioso contributo in attacco, permettendo soprattutto a Ibrahimovic di tirare il fiate dopo il tour de force a cui è stato chiamato lo svedese. Con il giovane attaccante della Primavera Marco Nasti aggregato al gruppo, il tecnico emiliano potrà contare su Giroud che finora ha segnato 4 gol in 8 gare di Serie A mentre è rimasto all'asciutto nelle 5 partite disputate in Champions League. Il tecnico ha concesso per oggi e domani due giorni di riposo ai suoi ragazzi che torneranno ad allenarsi a Milanello nella giornata di mercoledì.

Infermeria

Giroud porta buone notizie ma è la sola nota positiva proveniente dall’infermeria rossonera: per Leao infatti sembra difficile il recupero per il big match di domenica sera contro Napoli ma con l'Empoli dovrebbe rientrare tra i convocati con alta probabilità. L’attaccante del Milan, fermo da una decina di giorni per via di una piccola lesione muscolare al bicipite femorale rimediata in occasione del primo tempo della sfida casalinga contro la Salernitana, sta cercando di recuperare da quello che sembrava una cosa da niente: il portoghese ha saltato già Milan-Liverpool di Champions League e Udinese-Milan di sabato sera alla 'Dacia Arena'. I nuovi esami previsti potranno dire se la lesione si è riassorbita e se Rafael potrà ricominciare ad allenarsi agli ordini di mister Pioli. Davide Calabria, invece, sicuramente non ci sarà con i partenopei, potrebbe farcela per l'Empoli, altrimenti tornerà direttamente a gennaio, così come Ante Rebic che rientrerà nel 2022. Il problema dei tanti infortuni sta venendo analizzato a Milanello per trovare una motivazione ma, se le cose dovessero andare avanti così, sarà davvero complicato pensare di poter lottare fino alla fine per lo scudetto. In aiuto del Milan, oltre che il mercato di gennaio, è arrivata l’amara eliminazione dall’Europa che però consentirà al tecnico di non spremere all’inverosimile i suoi giocatori.

Mercato

E a proposito di mercato, Pioli sta riscontrando un po’ di problemi sulla coppia attualmente di riserva Bakayoko-Bennacer, motivo per cui Adli potrebbe approdare in rossonero già a gennaio: il francese classe 2000 dovrebbe restare al Bordeuax in prestito fino a fine stagione, ma a questo punto potrebbe sbarcare con qualche mese di anticipo a Milanello. Anche Boubacar Kamara è uno dei nomi in orbita del calciomercato rossonero: il centrocampista del Marsiglia è un obiettivo dalla scorsa estate come profilo per sostituire Franck Kessiè. Il classe ’99 non rinnoverà il suo contratto in scadenza il prossimo 30 giugno e dunque in estate sarà libero a parametro zero. Per quanto riguarda il sostituto di Simon Kjaer stanno salendo le quotazioni di Botman del Lille: nei giorni scorsi Maldini e Massara hanno avuto un contatto esplorativo con il suo agente e sembra che possa esserci la disponibilità del difensore olandese a vestire la maglia rossonera. Ora la dirigenza dovrà superare due ostacoli, in primis la richiesta del club francese da circa 30 milioni e una folta concorrenza di club inglesi. Resiste la candidatura di Milenkovic, che piace molto al direttore tecnico del Diavolo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?