Quotidiano Nazionale logo
22 dic 2021

Empoli-Milan, le pagelle: Kessie e Saelemaekers monumentali

Giroud non convince, l'ivoriano migliore in campo

luca talotta
Sport
Empoli's Italian defender Fabiano Parisi (R) holds back AC Milan's Brazilian midfielder Junior Messias during the Italian Serie A football match between Empoli and AC Milan on December 22, 2021 at the Carlo-Castellani stadium in Empoli. (Photo by Andreas SOLARO / AFP)
Un'azione di gioco della partita

 

Le pagelle di Empoli-Milan

MAIGNAN 6,5. Ottimo in uscita su Pinamonti in avvio di gara, difficile dire sia totalmente esente da colpe sulla rete di Bajrami. Si supera sempre sull'ex Inter sul finire del primo tempo.
FLORENZI 6,5. Parisi sale molto dalle sue parti e il gol di Bajrami arriva proprio da lì. Ma si fa perdonare con la rete del 3-1 prima di uscire per fare spazio a Kalulu.
TOMORI 6. S'incolla su Cutrone come un francobollo, cercando di limitare le incursioni offensive dell'ex di turno. Soffre, ma se la cava con esperienza.
ROMAGNOLI 6. Pinamonti è brutto cliente, ma se la cava. Sempre in posizione, non commette errori gravi.
THEO HERNANDEZ 6,5. Non sembra ancora il giocatore ammirato nella scorsa stagione, ma il gol potrebbe rappresentare la svolta. Manca ancora in esplosività e, in difesa, si addormenta troppo spesso.
TONALI 6. Prova sempre la giocata difficile, in profondità, trovando anche varchi interessanti. Umile e determinato, fa molta legna.
BENNACER 6,5. Prova spunti anche offensivi, con qualche buon guizzo e molta volontà. In netta crescita rispetto al recente passato.
MESSIAS 6. Parisi lo limita molto, con le buone e le cattive. Ci prova sempre, ma con alterne fortune.
KESSIE 7,5. Si presenta, nell’inedito ruolo del trequartista, con due gol. Non male come esordio, in barba a chi diceva fosse distratto dalle questioni contrattuali.
SAELEMAEKERS 7,5. Suo il cross dal quale nasce l’assist di Giroud per Kessie, suo il passaggio per l'ivoriano in occasione del 2-1. Ed è lui che conquista la punizione dalla quale nasce il 3-1.
GIROUD 5,5. Un assist sporco, ma voluto, per Kessie. Avrebbe potuto fare di più, Ma Luperto gli ha lasciato poco spazio.
All. PIOLI 6,5. Vincere, anche quando non sei al top della forma, aiuta in autostima. Tre punti in cascina e rincorsa all'Inter che continua.
Kalulu 6. Entra per far rifiatare Florenzi.
Bakayoko 5. Dentro per il già ammonito Florenzi, si rende protagonista del fallo che porta al rigore del 4-2.
Krunic SV. Passerella finale contro la sua ex squadra.
Diaz SV. Pochi minuti nel finale.
Voto squadra 7.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?