Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

Milan, sabato c'è la trasferta a Cagliari: probabili formazioni e dove vederla

Da valutare le condizioni di Sandro Tonali, reduce dalla febbre

ilaria checchi
Sport
Sandro Tonali
Sandro Tonali

Milano, 18 marzo 2022 – Il Milan è pronto alla trasferta di domani sera in casa del Cagliari per mantenere la vetta della serie A a ridosso dalla sosta per le Nazionali. Un impegno non semplice che Stefano Pioli sa di dover affrontare nel modo giusto: "Siamo concentrati sul nostro momento, la squadra sta bene, soprattutto di testa. Ogni gruppo è padrone del suo destino, non bisogna mettere il carro davanti ai buoi. Virtualmente abbiamo solo un punto di vantaggio sulla seconda, tre sul Napoli, sette sulla Juventus. I giochi però sono apertissimi e ogni partita è insidiosa". Da valutare ancora le condizioni di Tonali dopo la febbre che l’ha colpito negli scorsi giorni.

Verso Cagliari

"Tutte le esperienze che abbiamo fatto ci devono servire. In questo momento ogni squadra ha grandi motivazioni e obiettivi da raggiungere, pertanto l'intensità e l'attenzione devono essere al massimo. E questo sarà anche il caso domani contro il Cagliari, una squadra che gioca un calcio molto offensivo. Sono aggressivi nei duelli e nei contrasti e come noi devono raggiungere un grande obiettivo. Dovremo essere più qualitativi di loro, giocare il nostro calcio come sappiamo, cercando di essere continui, attenti e lucidi per tutti i 95 minuti. Ci sono tante soluzioni, e dipenderà di partita in partita. A partire da domani affronteremo diverse avversarie che giocano con la difesa a tre, abbiamo giocatori che possono cambiare posizione per affrontare questi assetti al meglio",  le parole del tecnico rossonero. Sulla crescita esponenziale del match winner della sfida contro l’Empoli, Kalulu, il mister spiega: "Ha una qualità importantissima: ha dentro di sé una determinazione, convinzione e serenità che gli permette di giocare con grande personalità. In ogni partita è concentrato ma mai ansioso e poco lucido, è questo è un grandissimo merito per un giocatore così giovane. Ha fatto un percorso incredibile e adesso sta raccogliendo i frutti del suo lavoro. Adesso il suo livello si è alzato e di conseguenza anche le aspettative si alzano, ma è un giocatore che sta crescendo tanto con delle belle caratteristiche".

Ibra e i singoli

Zlatan potrebbe essere il jolly giusto per la volata finale verso lo scudetto: "Sta sicuramente meglio rispetto a una settimana fa. Lui fa diversi allenamenti individualizzati, può sostenere un minutaggio maggiore: vedremo che scelte approntare domani. Zlatan fa tutto con convinzione ed entusiasmo. Se si sente bene per andare in Nazionale deve assolutamente andare, per la sua condizione in questo momento giocare è importante. Se è convinto lui io lo sono al 100%". Pronta la staffetta con Giroud, dunque: "Olivier ha dato tanta qualità e spessore umano all'interno del nostro gruppo. Mi aspetto da tutti il massimo, quel qualcosa in più per andare da 98, 99 a 100. Junior e Alexis stanno lavorando tantissimo per la squadra e credo che entrambi abbiano la possibilità di incidere di più dal punto di vista offensivo. A Cagliari non sarà disponibile Daniel Maldini, è tornato adesso dopo due giorni d'assenza Tonali e lo valuteremo oggi. Giroud è tornato in gruppo ieri e dovrebbe essere pronto, mentre dobbiamo capire meglio le condizioni di Brahim Díaz che ha avuto un trauma contusivo in allenamento".

Monito

Pioli non si accontenta e sa dove la squadra deve migliorare: "Per vincere e chiudere le partite dobbiamo cercare di segnare più gol, ma è anche vero che stiamo facendo un grande lavoro a livello di solidità di squadra. I giochi sono aperti per tutti nel gruppo, e i particolari devono fare la differenza. Noi siamo destinatari soltanto delle nostre prestazioni. L'unica cosa da fare è di pensare a una partita alla volta e a vincerla, sbagliando il meno possibile noi. Per le prime quattro i giochi sono molti aperti, e noi vogliamo prendere la direzione giusta. La vittoria più importante è quella che deve arrivare".

Probabili formazioni

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Goldaniga, Lovato, Altare; Bellanova, Deiola, Grassi, Baselli, Dalbert; Keita, Joao Pedro. Allenatore: Mazzarri.
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Kalulu, T. Hernandez; Bennacer, Kessie; Messias, B. Diaz, Leao; Giroud. Allenatore: Pioli.

Dove vederla

Ci sono due opzioni per quanto riguarda la trasmissione in tv di Cagliari-Milan, ovvero Dazn e Sky. Con una smart tv basta accedere all'applicazione di Dazn mentre avendo una tv non di ultima generazione è necessario collegarla a un TIMVISION BOX, a dispositivi come Google Chromecast o Amazon Fire Stick o a console come PlayStation e Xbox. Avendo invece l'abbonamento a Sky i canali che trasmetteranno la partita sono i seguenti: Sky Sport Uno (numero 201 e 239 satellite, 472 e 482 digitale terrestre), Sky Sport Calcio (numero 202, 240 e 249 satellite, numero 473 e 483 satellite), Sky Sport 4K (numero 213 satellite).

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?