Boban e Maldini
Boban e Maldini

Milano, 14 giugno 2019 - Il Milan ha ufficializzato gli arrivi di Zvonimir Boban e Paolo Maldini. I due ex giocatori rossoneri diventano le fondamenta del progetto sportivo del fondo Elliott, alla sua prima, vera, estate da protagonista. Maldini si occuperà di tutte le sue attività e priorità del momento, la campagna trasferimenti, la pianificazione dei vari settori in vista del raduno e degli impegni di precampionato; mentre Boban, come si legge nel comunicato della società rossonera “sarà responsabile del coordinamento e della supervisione delle attività sportive, lavorando a stretto contatto con l'amministratore delegato Ivan Gazidis e Maldini”.

Di fatto il ruolo di Boban sarà di estrema importanza: il dirigente croato sarà la figura diplomatica dei rossoneri per i rapporti con le istituzioni, in particolare Eca, Uefa e Fifa. Per convincerlo Maldini ha impiegato poche ore; ad annunciarlo è stato lo stesso Boban, il cui ruolo ufficiale è Chief Football Officer: “Quando Paolo (Maldini) mi ha chiamato per avere la mia disponibilità, sono salito in macchina e sono andato a Milano a casa sua, in piena notte, per capire lo stato delle cose - ha spiegato - darò tutto me stesso per questa causa e per i nostri colori rossoneri”.

Boban (dimissionario da vicesegretario generale della Fifa) e Maldini torneranno a giocare assieme, dopo aver conquistato sul campo una Champions League, 4 scudetti, una supercoppa Uefa e tre supercoppe italiane: “Ho al mio fianco due manager di indiscussa qualità e competenza, in grado di trasferire la nostra visione e fare le scelte più adeguate per costruire un Milan sempre più competitivo e di successo”, così l’amministratore delegato Ivan Gazidis. Per la prossima settimana è atteso l’annuncio di Marco Giampaolo, che oggi si è liberato dalla Sampdoria dove è in arrivo Eusebio Di Francesco. Assieme a lui verrà annunciato anche il nuovo direttore sportivo, Ricky Massara.