Quotidiano Nazionale logo
13 mar 2022

L'Inter frena ancora: 1-1 a Torino, il Milan è a +4

Sanchez impatta nel recupero dopo la rete nel primo tempo di Bremer 

mattia todisco
Sport
Inter�s Milan Skriniar in action during the italian Serie A soccer match Torino FC vs FC Inter at the Olimpico Gtande Torino Stadium in Turin, Italy, 13 March 2022 ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Torino-Inter

Milano, 13 marzo 20220 - L'Inter perde contatto con la vetta della classifica di Serie A pareggiando 1-1 a Torino contro la squadra di Juric e finendo alle spalle non solo del Milan (ora a +4) ma anche del Napoli (+1). I campioni d'Italia, salvati da Sanchez nel recupero dopo la rete di Bremer, devono recuperare la trasferta a Bologna, ma in questo momento possono solo sperare che i rossoneri frenino.

Il Torino sale subito in pressione alta, consentendo a Belotti di andare alla conclusione da dentro l'area al 4': Handanovic controlla la traiettoria della sfera, che finisce sull'esterno della rete. La risposta degli ospiti è affidata a Dzeko, il bosniaco raccoglie un lancio di Barella e si porta a spasso mezza difesa avversaria prima di provare il sinistro a giro, parato da Berisha. A passare sono però i granata: corner dalla sinistra, sponda di Pobega e Bremer mette dentro da pochi passi. Belotti va subito vicino al bis, Handanovic respinge in maniera incerta, ma Bastoni spazza.

Le occasioni sono tantissime: al quarto d'ora Berisha respinge una girata di testa di Martinez su punizione di Calhanoglu. Alla mezz'ora un calcio piazzato dalla stessa posizione finisce ancora dalle parti dell'estremo difensore di casa, che smanaccia e si salva. Il Torino chiede un rigore al 37': Ranocchia interviene in area su Belotti e colpisce gamba e palla, per Guida è tutto regolare e il Var non richiama il direttore di gara all'on field review. L'ultima chance del primo tempo è ancora dei piemontesi, una staffilata mancina di Mandragora e palla a lato di pochissimo.

Inzaghi cambia due uomini subito dopo l'intervallo: Dimarco e Gosens sostituiscono Bastoni (ammonito) e Perisic. Gli ospiti rischiano subito il 2-0 su un contropiede che Brekalo conclude dal limite, trovando soltanto un calco d'angolo. Arriva invece su punizione calciata da Dimarco la deviazione di testa di Vecino che manda alto a Berisha impietrito. Juric perde Djidji per infortunio e punta su Izzo. L'Inter insiste: Dimarco ha sul destro una palla d'oro servita in verticale da Dzeko, ma calcia addosso al portiere. Proprio il bosniaco mette incredibilmente fuori di testa nella solitudine dell'area granata, su ottimo invito di Vecino. Il Torino resta in agguato.

Gosens mantiene il risultato sull'1-0 fermando in spaccata Brekalo quando Handanovic è battuto, il portiere sloveno devia l'inzuccata di Izzo sul corner successivo. Entrano Vidal e Sanchez per Vecino e Martinez. Il centrocampista cileno ha una buona palla sul destro al 74', ma calcia troppo centrale. A un quarto d'ora dalla fine Inzaghi rischia il tutto per tutto con Correa per Calhanoglu, ma la grande occasione capita ancora a Dzeko, la cui inzuccata da pochi passi finisce alta. Solo in extremis Sanchez trova la zampata vincente, su sponda del bosniaco. È parità, gli ultimi assalti dei nerazzurri non cambiano il punteggio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?