L'Inter esulta per il gol di Nainggolan
L'Inter esulta per il gol di Nainggolan

Milano, 17 febbraio 2019 - Da circa un mese l'Inter non vinceva a San Siro, ma il successo di Parma aveva fatto capire che il trend si era invertito anche in trasferta. Contro la Samp è arrivata una vittoria sofferta ma meritata, al termine di una partita molto combattuta. Segnali di svolta nel clan nerazzurro, a prescindere dalla presenza o meno in campo di Mauro Icardi, sistemato in tribuna accanto alla moglie Wanda Nara. Contava vincere e l' Inter ha assolto al proprio compito con estrema praticità anche senza il proprio centravanti. Tutte nella ripresa le reti: decide Nainggolan (78') dopo il botta e risposta tra D'Ambrosio (73') e Gabbiadini (75'). Inter a quota 46 consolida il terzo posto in classifica, la Samp resta a 33. -

I nerazzurri partono bene in campo.  Audero mura Perisic, poi grande chance per Lautaro, innescato da Gagliardini. Quindi ancora Martinez e Politano protagonisti, rischia poco la Samp, che si sveglia e inizia a mettere in difficolta' l' Inter, con Handanovic decisivo in un paio di mischie. Scambio Martinez-Nainggolan, mancino del belga fuori di poco. Rischia la papera Audero su un tiro innocuo di Perisic, se la cava la Samp. Che parte forte nella ripresa: Defrel si infila nell'area nerazzurra, ma Handanovic c'e'. Su iniziativa di Perisic, ne' Martinez ne' Gagliardini riescono nella deviazione decisiva. Primo guizzo di Quagliarella: Handanovic in corner (che Doveri non vede). Replica Politano: mancino a giro, fuori di un nulla. Spinge l' Inter: Candreva non ci arriva sull'invito di Martinez, poi Audero compie un mezzo miracolo su Perisic.  Poi fuochi d'artificio. D'Ambrosio batte Audero sull'ennesima iniziativa di Perisic (73'); quindi entra Gabbiadini e trova subito l'1-1 dopo un rimpallo in area nerazzurra (75'). Quindi il destro al volo di Nainggolan: beffato Audero 'impallato' da Skriniar, Inter di nuovo avanti. La Samp ci prova fino al 95' ma l' Inter regge e porta via tre punti fondamentali in ottica Champions.


INTER-SAMPDORIA 2-1
RETI: 73' D'Ambrosio (I), 75' Gabbiadini (S), 78' Nainggolan (I).
INTER: Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini (59' Joao Mario), Brozovic; Politano (68' Candreva), Nainggolan (88' Vecino), Perisic; Lautaro. A disp. Padelli, Ranocchia, Asamoah, Borja Valero, Cedric, Miranda. All. Luciano Spalletti.
SAMPDORIA: Audero, Bereszynski (80' Sala), Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal (80' Viera), Linetty; Saponara (74' Gabbiadini); Quagliarella, Defrel. A disp.: Rafael, Belec, Vieira, Bahlouli, Colley, Sau, Ferrari. Allenatore: Marco Giampaolo.
Arbitro: Doveri.
NOTE: ammoniti D'Ambrosio (I), Perisic (I), Linetty (S), Skriniar (I).