Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Inter, rinnovo di Skriniar: trattativa a rilento

Ancora nessun accordo tra le parti

di MATTIA TODISCO
Ultimo aggiornamento il 12 settembre 2018 alle 11:29
Milan Skriniar (Alive)

Milano, 12 settembre 2018 - Luciano Spalletti  comincia ad abbracciare i primi giocatori al rientro dagli impegni per le nazionali. All'appello, nell'allenamento di ieri ad Appiano, mancavano solo i tre croati impegnati contro la Spagna e Mauro Icardi, in campo nella notte italiana contro la Colombia. C'era, dopo due impegni con la Slovacchia, anche Milan Skriniar. Il difensore acquistato poco più di un anno fa dalla Sampdoria è al centro di una trattativa per il rinnovo del contratto oggi in scadenza nel 2022. L'accordo che sembrava molto vicino in estate, quando l'agente Karol Csonto è passato dalle parti della sede interista per parlare anche di accordi commerciali nella terra natia del centrale, in realtà non è stato ancora trovato. Il difensore esploso nella passata stagione resta comunque un punto fermo nelle scelte di Spalletti.

Pur  in una squadra con qualche cambiamento per la vicinanza della gara di Champions con il Tottenham, sabato sera con il Parma il centrale dovrebbe mantenere il posto. Al massimo potrebbe cambiare il suo partner in retroguardia: non più De Vrij, ma Joao Miranda, rimasto ad Appiano ad allenarsi al contrario dell'olandese (convocato dal ct degli orange ma non impiegato). Pur con una distanza ancora da coprire tra domanda e offerta, dai 2.5 annui messi sul piatto dall'Inter ai 3 richiesti dall'entourage, la trattativa sta avanzando e il giocatore ha più volte manifestato la volontà di rimanere in nerazzurro pur sapendo di avere su di sé gli occhi di club come il Barcellona.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.