Lukaku cerca spazio tra le maglie del Napoli
Lukaku cerca spazio tra le maglie del Napoli

Milano, 16 dicembre 2020 - A San Siro è già match fondamentale per il percorso in campionato di Inter e Napoli, fondamentali i tre punti per proseguire la corsa alla capolista Milan: alla fine a sorridere sono i padroni di casa che ringraziano il rigore trasformato da Lukaku per conquistare i tre punti con gli azzurri in 10 per il rosso a Insigne.

Score bloccato

La squadra di Conte parte con un buon piglio tenendo il pallino del gioco, ma il Napoli versione albiceleste si copre bene. Poco prima del quarto d’ora Mertens a seguito di una caduta rimane a terra dolorante alla caviglia, il belga non ce la fa e Gennaro Gattuso inserisce al suo posto Petagna. Al ’17 prima vera occasione del match per i padroni di casa, mancino di Lautaro Martinez che finisce di poco a lato. I ritmi della gara sono bassi, le squadre si rispettano e studiano, il Napoli col passare dei minuti prende campo senza tuttavia rendersi mai pericoloso dalle parti di Handanovic. Passata da poco la mezz’ora da un rilancio di Ospina Lozano punta Bastoni, sul suo sinistro ribattuto Petagna appoggia a Zielinski che calcia forte ma fuori dallo specchio. Buona combinazione sulla sinistra tra Barella e Darmian, l’ex Cagliari crossa col sinistro e pesca la testa di Gagliardini che colpisce debolmente tra le braccia di Ospina. Napoli che in ripartenza sembra sempre pericoloso, manovra nerazzurra a tratti troppo compassata, abbastanza prevedibile fin qui la manovra degli uomini di Conte. Si conclude senza grosse emozioni la prima frazione, le due formazioni provano a gestire il pallone ma raramente sfondano, occasione più grossa quella capitata sui piedi di Lautaro Martinez poco dopo il quarto d’ora.

La ripresa

L’Inter torna in campo con gli stessi undici titolari del primo tempo ma è il Napoli a prendere in mano le redini del gioco: al 54’ bella azione del Napoli con Lozano che recupera palla, serve Mario Rui sulla sinistra che scarica per Insigne ma la gran botta del capitano azzurro finisce alta. Gli ospiti puntano al giro palla mentre i padroni di casa faticano a trovare varchi utili per colpire e al 70’ i nerazzurri si conquistano un calcio di rigore per fallo di Ospina su Darmian e in più il Napoli perde Insgine per proteste: cartellino rosso all’attaccante azzurro e Lukaku non sbaglia dagli undici metri. 1-0 Inter e ospiti in inferiorità numerica. Gattuso lancia allora Ruiz e Politano per provare a riacciuffare il pareggio ma è ancora il team di Conte a pressare con il calcio di punizione di Sensi che però non trova fortuna. Gli azzurri non demordono e all’80’ Politano impegna Handanovic che si supera: Lozano va sul fondo scaricando in mezzo per Politano che colpisce forte ma centrale e trova la gran risposta del portiere sloveno. L’Inter nonostante la superiorità numerica non riesce a gestire il match ed è Di Lorenzo a sfiorare il gol allo scadere ma Handanovic risponde presente: stesso copione al 92’ con Petagna che colpisce il palo da due passi. Il Napoli crea moltissimo ma non riesce a concretizzare alla fine l’Inter trova tre punti preziosi approfittando del pareggio del Milan.