Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 mag 2022

Inter, Marotta allo scoperto: "Dybala? Speriamo giochi da noi"

Le parole dell'amministratore delegato a un evento a Milano: "Perisic? Peccato, ma c'è Gosens"

30 mag 2022
mattia todisco
Sport
Paulo Dybala, obiettivo dell'Inter
Paulo Dybala, obiettivo dell'Inter
Paulo Dybala, obiettivo dell'Inter
Paulo Dybala, obiettivo dell'Inter

Milano, 30 maggio 2022 - L'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta, apre per la prima volta all'arrivo di Paulo Dybala a parametro zero. "Nello sport devono essere accettate quelle che definisco bugie bianche. È chiaro che la speranza è che possa giocare con noi – ha dichiarato il manager durante l'evento 'L'Amico Atletico' alla Fondazione Cardinaletti a Milano - Dybala con Lukaku? In questo momento non dobbiamo farci prendere dall'ansia e dalla fretta, Ausilio e Baccin si sono mossi in anticipo e stanno operando bene. Bisogna affiancare alla professionalità e alla competenza la creatività, non sempre c'è la necessità di operare grandi investimenti economici. Posso dire che lo zoccolo duro di questa squadra rimarrà e da questo ripartiamo per affrontare con ambizione le tre-quattro competizioni che ci vedranno protagonisti nella prossima stagione".

Nella rosa dell'anno che verrà non ci sarà certamente Ivan Perisic. "Dispiace, ci teneva a giocare in Premier League ma noi abbiamo già un giocatore di valore assoluto come Gosens", afferma ancora Marotta. Il croato, libero a zero, ha in programma le visite mediche con il Tottenham e poi la firma su un contratto biennale da 6 milioni di euro a stagione, quanti ne aveva chiesti all'Inter. Giocherà per il suo vecchio allenatore in nerazzurro, Antonio Conte, con cui ha vinto uno scudetto a Milano. L'intenzione dell'Inter sembra quella di lanciare il tedesco acquistato in gennaio dall'Atalanta e rimasto quasi sempre in panchina all'ombra proprio di Perisic, suo pari ruolo.

Nel frattempo la società lavora sulle uscite. La promozione in Serie A del Monza è una buona notizia per i vicecampioni d'Italia, dato che scatterà l'obbligo di riscatto per Michele Di Gregorio, estremo difensore titolare dei brianzoli (4 milioni di euro il prezzo che i biancorossi pagheranno). Le parti si vedranno a breve perché sul tavolo c'è anche un diritto di riscatto del giovane difensore Lorenzo Pirola a 8 milioni, con un controriscatto a 9 in favore dell'Inter. Secondo le voci di queste ore Galliani potrebbe chiedere informazioni sulla situazione di Stefano Sensi, in prestito da gennaio alla Sampdoria e che non rientra nei piani di Inzaghi per la prossima annata.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?