Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
2 apr 2022

Juventus-Inter, le probabili formazioni e dove vedere il derby d'Italia

Simone Inzaghi: "Nove finali davanti, domani è la più difficile. Critiche? Riconosco quelle costruttive e quelle no"

2 apr 2022
mattia todisco
Sport
Inter Milan�?s Marcelo Brozovic (L) challenges for the ball  \Juventus�?s Manuel Locatelli during the Italian serie A soccer match between FC Inter  and Juventus at Giuseppe Meazza stadium in Milan, 24 October 2021.
ANSA / MATTEO BAZZI
Si potrebbe rinnovare il duello fra Brozovic e Locatelli
Inter Milan�?s Marcelo Brozovic (L) challenges for the ball  \Juventus�?s Manuel Locatelli during the Italian serie A soccer match between FC Inter  and Juventus at Giuseppe Meazza stadium in Milan, 24 October 2021.
ANSA / MATTEO BAZZI
Si potrebbe rinnovare il duello fra Brozovic e Locatelli

Dopo due settimane di sosta per le Nazionali, anche per l'Inter arriva il momento di rituffarsi sul mercato. Non con una partita come le altre, ma con il derby d'Italia, in casa della Juventus. “Una gara molto importante, non poteva essercene una migliore per dare un segnale forte all'ambiente, ma soprattutto a noi stessi – esordisce Simone Inzaghi nella conferenza stampa della vigilia - Siamo stati tutti assieme solo negli ultimi due giorni, ma ieri abbiamo fatto un buon allenamento. Tocca a noi rispondere con prestazioni importanti, rabbia e carattere per fare meglio. Sappiamo dove eravamo un mese e mezzo fa. Abbiamo perso punti più che prestazioni e domani dobbiamo fare una grande partita contro un avversario di grandissimo valore. Le critiche? Con lo staff abbiamo fatto un grande lavoro e le pretese sono cresciute. Vanno accettate, sono abbastanza intelligente per capire quali sono quelle costruttive e quali invece vengono studiate ad arte”.

Quella di domani è una sfida che può significare rilanciarsi in chiave scudetto oppure perdere definitivamente il treno che porta alla seconda stella. “Il derby d'Italia non è una gara uguale alle altre – continua il tecnico – È molto sentita dalla tifoseria, sappiamo di dover fare una grande partita, inciderà molto su morale e classifica. Da adesso in poi avremo nove finali, domani quella più difficile, ma ce ne saranno altre otto più una semifinale di ritorno di Coppa Italia che saranno altrettanto importanti. Quando affronti la Juventus la partita ti carica. Abbiamo il dovere e l'obbligo di fare una gara da vera Inter".

Nella formazione titolare dovrebbe rivedersi Marcelo Brozovic, oggi in gruppo negli allenamenti così come De Vrij. Mentre il croato sembra molto vicino a prendersi un posto da titolare, l'olandese potrebbe essere convocato ma andare comunque in panchina (spazio a D'Ambrosio), visto che quella odierna è la prima vera seduta assieme ai compagni di squadra. "Tutti sappiamo dell'importanza di Marcelo, è fondamentale, ci è mancato tanto", dice ancora Inzaghi. Il dubbio maggiore in vista di domani resta quello riguardante la fascia destra, con Darmian favorito su Dumfries.

Probabili formazioni

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; De Sciglio, De Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Danilo, Locatelli, Rabiot; Vlahovic, Dybala. All. Allegri.
INTER (3-5-2): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Martinez. All. Inzaghi.
Arbitro: Irrati.
Diretta tv: ore 20.45 su Dazn.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?